Cronaca

Piscina San Marcellino: il consiglio comunale vota per revocare l'assegnazione

Le opposizioni: “Le nostre denunce erano fondate: adesso si dia il via libera alla commissione di inchiesta su tutte le assegnazioni”

Il consiglio comunale di Firenze ha approvato oggi all'unanimità, Pd compreso, una mozione delle opposizioni che chiede al sindaco Dario Nardella di disdire la concessione della gestione dell'impianto all'Ati, associazione temporanea di impresa, che lo gestisce dal luglio 2014 e composta da B)side Srl, Aics e Nuoto Life Style (NLS).

La gestione della piscina è stata al centro delle polemiche negli ultimi mesi ed anni, con rapporti sempre più difficili tra B)side e NLS. Lo scontro è finito anche in Tribunale: il giudice ha obbligato la NSL ad usare una sola corsia per i suoi oltre 100 atleti. Poche settimane fa agli onori della cronaca è balzato invece l'intonaco che si è staccato dalle pareti.

La mozione, presentata da Silvia Noferi (5 Stelle), Cristina Scaletti (La Firenze Viva), Francesco Torselli (Fratelli d'Italia), Tommaso Grassi (Firenze riparte a sinistra), Alessio Rossi (Mdp – Articolo 1) oltre a chiedere di non rinnovare la concessione chiede anche la tutela dei diritti degli utenti, sottolineando, nelle gare di appalto degli impianti sportivi comunali “inadempienze dei vincitori del bando a causa di liti all’interno dell’Ati”. Per disdire la concessione c'è tempo solo fino a lunedì 30 aprile.

I firmatari della mozione attaccano l'amministrazione comunale anche su altri bandi per la concessione di impianti sportivi. “Dopo il caso del Campo Sportivo Cerreti (dove si allena l'Olimpia Firenze, ndr) - spiegano Noferi, Scaletti, Torselli, Grassi e Rossi - e della Spiaggia sull’Arno, ancora una gestione dubbia di uno spazio di proprietà comunale è stato portato alla luce. Speriamo che i futuri gestori dell’impianto possano restituire a San Marcellino il lustro che merita”.

“Adesso però - concludono i consiglieri, ai quali si aggiungonoTenerani (Forza Italia) e Miriam Amato (Potere al Popolo) - la questione è un’altra: tre assegnazioni messe in discussione nell’ultimo mese e mezzo dimostrano che siamo di fronte ad una malagestione degli spazi pubblici fiorentini. Per questo chiediamo una commissione di inchiesta su tutte le assegnazioni”.

Richiesta alla quale replica la presidente della commissione sport Maria Federica Giuliani (Pd): “Si tratta – dice Giuliani – di parallelismi che non esistono e di polemiche infondate”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina San Marcellino: il consiglio comunale vota per revocare l'assegnazione

FirenzeToday è in caricamento