rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Pieraccioni fa un film e lo gira in Toscana: a giugno il set in Mugello

Al via anche "Pezzi Unici" di Cinzia Th Torrini: si cercano comparse

Inizieranno a metà giugno le riprese del nuovo film di Leonardo Pieraccioni "Se son rose", prodotto dalla Filmotto. Pieraccioni stavolta veste i panni di un giornalista cinquantenne, impegnato a stare al passo con le innovazioni del digitale, separato dalla moglie e con una figlia quindicenne, Yolanda. Le location coinvolte dal set, che resterà attivo fino a fine luglio, sono Prato, Borgo San Lorenzo, Barberino del Mugello e Scarperia.

Tra l'ultimo scorcio di primavera e l'inizio dell'estate la Toscana torna così ad essere terra d'elezione di importanti set, che si avvalgono della collaborazione di Toscana Film Commission.

E' previsto per la fine di giugno l'inizio delle riprese della serie tv "Pezzi Unici", che coinvolgeranno le città di Prato e Firenze, per la regia della regista fiorentina Cinzia Th Torrini. Prodotta da Indiana Production per Raifiction, la serie valorizza le eccellenze dell'artigianato toscano: i pezzi
unici sono quelli prodotti dalle sapienti mani degli artigiani di Firenze e Prato, ma sono anche le particolarità e "unicità" delle persone che, dopo vari percorsi di vita, trovano una seconda chance nel lavoro manuale dell'alto artigianato.

Sia per "Se son rose" di Pieraccioni che per "Pezzi unici" di Cinzia Th Torrini, l'1 e il 2 giugno, alle Officine Giovani di Prato (in piazza dei Macelli, 4), casting aperti per aspiranti comparse ambosessi, di varie età. Per partecipare bisogna presentarsi venerdì 1° giugno, dalle 14.30 alle 19,30 e sabato 2 giugno, dalle ore 10 alle ore 18, muniti di documento di riconoscimento.

Sempre in tema di serie tv, da fine maggio è attivo il set della sesta stagione de "I delitti del Barlume", diretta dal regista anglo-pisano Roan Johnson, prodotta da Palomar per Sky Cinema. Ancora una volta a fare da sfondo sarà Marciana Marina, all'Isola d'Elba. Ancora cinema Made in Tuscany con il set del lungometraggio "Dafne", diretto dal regista fiorentino Federico Bondi. Dopo le riprese che si sono svolte a marzo tra Borgo San Lorenzo e Vaglia, il set riprenderà dalla metà giugno in poi, di nuovo a Borgo San Lorenzo e a Vaglia, per poi spostarsi a Grosseto, per un totale di quattro settimane di lavoro.

Ma non sono solo le produzioni italiane ad essere protagoniste di questa nuova stagione di set toscani. Tra la fine di luglio e l'inizio di agosto è attesa nella regione la produzione del film "Benedetta", del pluripremiato regista olandese Paul Verhoeven (RoboCop, Atto di forza, Basic Instinct). Ad ospitare il set internazionale saranno le location di Montepulciano e San Quirico d'Orcia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pieraccioni fa un film e lo gira in Toscana: a giugno il set in Mugello

FirenzeToday è in caricamento