Fiesole: in casa una piantagione di marijuana / FOTO

L'uomo viveva in casa con i figli 

La piantagione scoperta dai militari

Ieri pomeriggio i carabinieri hanno scoperto una piantagione di marijuana all'interno di un'abitazione di Fiesole. I militari dell'Arma sono risaliti al laboratorio seguendo il forte odore che proveniva dall’abitazione apparentemente disabitata. All'interno hanno trovato 28 piante di marijuana e 400 grammi di sostanza già essiccata. 

La struttura era stata montata con un sistema piuttosto ingegnoso: lampade, vasi, sistemi di irrigazione e un sistema di alimentazione di corrente particolarmente complesso. Addirittura la presenza delle lampade ad alto voltaggio ha reso necessario l’intervento di personale specializzato dei tecnici di E-distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione. L'uomo, che vive con la moglie e i figli minori, è finito a Sollicciano con l'accusa di produzione coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente. La donna, al momento assente, dovrà rispondere dello stesso reato. 

Scoperta serra di marijuana

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

Torna su
FirenzeToday è in caricamento