rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Moria di pesci nella fontana, dopo le polemiche scattano le analisi

Tantissimi gli animali morti nel laghetto del giardino pubblico

Moria di pesci nella fontana del giardino del Bobolino domenica scorsa, come denunciato sui social dal Comitato cittadini per Firenze e del capogruppo del Movimento 5 Stelle in Palazzo Vecchio Roberto De Blasi. La direzione ambiente del Comune di Firenze incarica ora Publiacqua di indagare.

La partecipata dovrà analizzare l'acqua grazie al supporto di un laboratorio specializzato, mentre l'istituto zooprofilattico effettuerà l'analisi sui pesci per comprendere le ragioni della morte.

"Nel corso del sopralluogo di giovedì scorso al Bobolino gli operatori del verde comunale non avevano ravvisato incuria o problemi relativi alla vasca dei pesci. Si presume pertanto che le cause siano da riferire ai giorni successivi", si spiega da Palazzo Vecchio.

Il comitato e De Blasi domenica, pubblicando foto e video, avevano accusato il Comune di scarsa manutenzione, cosa che avrebbe causato l'ostruzione dei tubi per ossigenare l'acqua e quindi la morte dei pesci. Al centro delle polemiche anche Arpat, che sarebbe risultata irraggiungibile di domenica. "Abbiamo provato a contattarli in tutti i modi ma non era possibile", dice De Blasi.

La moria di pesci alla fontana del Bobolino / FOTO

Dall'agenzia regionale per la protezione ambientale è stato replicato che ili personale "è reperibile h24, anche i giorni festivi" una volta che vigili urbani, pompieri e le forze dell'ordine ne richiedano l'intervento alla sala operativa della protezione civile.

In merito alla vicenda, fa sapere del resto Arpat "si fa presente quanto riferito già ieri alla polizia municipale", in sostanza che la qualità delle acque della vasca in questione "non rappresenta una problematica di carattere ambientale e che Arpat non svolge la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti".

Ieri, lunedì mattina "è stata eseguita la sola rimozione dei pesci morti e, considerando la quantità di quelli ancora vivi in evidente stato di sofferenza, ce ne saranno altri fino alla completa estinzione della fauna nel laghetto, se non si interviene immediatamente. Cosa aspetta l'amministrazione a rimuovere i superstiti confinandoli in vasche sicure, e ripulire il laghetto?", chiedono i consiglieri 5 Stelle Roberto De Blasi e Lorenzo Masi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moria di pesci nella fontana, dopo le polemiche scattano le analisi

FirenzeToday è in caricamento