rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

La violentarono e rapinarono in riva all'Arno: in carcere due peruviani

Giovani processati ed arrestati: conobbero la ragazza ad una festa

Violentò insieme al fratello una connazionale sull'argine dell'Arno e la rapinò. Questa mattina i carabinieri della stazione di Palazzo Pitti hanno tratto in arresto il presunto responsabile, un 28enne peruviano, dell'episodio avvenuto il 20 settembre 2012. Il fratello 24enne era già in carcere dallo scorso 6 febbraio.

I due fratelli, con precedenti per reati contro il patrimonio, avevano all'epoca 19 e 23 anni.  La donna, quella sera, andò ad una festa in un locale di via delle Porte Nuove con una sua amica che le aveva presentato i due ragazzi, che uscirono dal locale insieme alla ragazza intorno alle 3 del mattino. I due fratelli proposero alla ragazza di prendere un taxi per andare a salutare un amico in comune.

Tutti e tre si incamminarono verso Ponte alla Vittoria ed una volta lì giunti, i due peruviani trascinarono la ragazza sull’argine superiore del fiume, sul lato Cascine, abusando di lei. Le indagini furono avviate subito dopo il fatto dai carabinieri della stazione di Rifredi. Oggi, a conclusione del processo, i carabinieri della stazione di Bagno a Ripoli gli hanno notificato l’ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura di Firenze. Entrambi dovranno scontare 2 anni e 4 mesi di pena.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La violentarono e rapinarono in riva all'Arno: in carcere due peruviani

FirenzeToday è in caricamento