Peretola, intossicazione da monossido: bambini in ospedale

Si ipotizza il malfunzionamento di una caldaia

Ieri, poco prima della mezzanotte, intossicazione da monossido di carbonio in una casa di via de' Vespucci. Sul posto, non lontano dal Viadotto dell'Indiano, sono accorsi vigili del fuoco e operatori sanitari. In tutto sei persone, due bambini e quattro adulti, tutti di etnia cinese, sono stati accompagnati in ospedale. I piccoli al Meyer, gli altri all'ospedale di Careggi. Nessuno è stato portato via in gravi condizioni. I primi soccorsi si sono occupati di una bambina di 2 anni e la madre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In ospedale subito sono state attivate specifiche procedure con l'utilizzo alla camera iperbarica. I vigili del fuoco hanno avviato accertamenti per risalire alle cause della fuoriuscita del monossido. Tra le ipotesi più accreditate, il malfunzionamento di una caldaia da cui sarebbero uscite le esalazioni che hanno saturato i locali dell'abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Via Rocca Tedalda: trovato morto in casa, ipotesi omicidio / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento