Lungarno Acciaiuoli, è già scontro. Lega e Forza Italia: "No alla pedonalizzazione"

Terminati i lavori il lungarno è tornato in pietra, il Carroccio dice no all'area pedonale e torna a chiedere la riapertura della Ztl

Foto Facebook

E' stato 'inaugurato' ieri sera il nuovo lungarno Acciaiuoli, tornato in pietra dopo diversi mesi di lavori, rallentati dall'emergenza Covid. Intervento costato un milione e 500mila euro, con il 20% circa dei lavori finanziati dalla famiglia Ferragamo tramite la Lungarno Alberghi Srl, società di gestione alberghiera.

I lavori hanno previsto il completo rifacimento in pietra al posto del precedente asfalto e la messa in sicurezza, oltre che l’allargamento dei marciapiedi: la carreggiata è stata realizzata in pietra alberese, uguale a quella già presente in via Tornabuoni, e i marciapiedi in arenaria fiammata. I lavori hanno interessato anche i sottoservizi (acquedotto, fognatura, gas e telefonia), nonché la nuova illuminazione pubblica.

Il cantiere è durato oltre otto mesi, tenuto conto dei rallentamenti e delle difficoltà di approvvigionamento dei materiali causati dall’emergenza Covid.

“Questo progetto venne pensato in un momento molto difficile per la città, dopo il cedimento del Lungarno Torrigiani. Adesso giungiamo alla fine del cantiere, anche questo un segnale di ripartenza nel nostro piano di rinascita della città", commenta Nardella al taglio del nastro.

La notizia più importante ieri però è stata quella della nuova pedonalizzazione del lungarno Acciaiuoli, al pari dei lungarni de' Medici e Archibusieri, come annunciato dallo stesso Nardella assieme all'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, a partire dal 1° settembre.

Pedonalizzazione contro cui si è scagliata subito la Lega, con il capogruppo in Palazzo Vecchio Federico Bussolin. "Pedonalizzare in questa fase è un errore. Il centro storico va aperto al traffico veicolare, consentendo ai fiorentini di viverlo anziché chiuderlo per un turismo assente. Per tassisti e commercianti poi la circolazione sarà un rebus quotidiano. Serve invece - chiede Bussolin -, la riapertura della Ztl, rimandando le pedonalizzazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Contraria anche Forza Italia. "La pedonalizzazione dei lungarni Acciaiuoli, Archibusieri e de' Medici è una scelta scriteriata, che va nella direzione sbagliata, di un centro storico musealizzato, e che penalizza il traffico e la fruibilità di una parte fondamentale della viabilità del centro. Poi non ci si lamenti - commenta il consigliere regionale Marco Stella -, se l'area Unesco e tutto il centro perdono residenti e attività storiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm: slitta la firma, tutti i dubbi delle Regioni

  • Montespertoli: si getta nel vuoto dopo una lite in casa, muore quindicenne

  • Ristoranti, due locali di Firenze nella classifica dei migliori ristoranti di lusso

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da lunedì

  • I migliori locali low cost d'Italia, cinque sono a Firenze. Ecco dove mangiare bene e spendere poco

  • Coronavirus: nuovo record di contagi in Toscana, oltre 2.000 nuovi casi e 13 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento