menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

FiPiLi, Confartigianato contro il 'pedaggio' per i camion: "Sarebbe tassa su autotrasportatori"

Opposizione alla proposta di Giani, tesa a reperire risorse per manutenzione e terza corsia

No al 'pedaggio' per i tir che transitano sulla superstrada Fi Pi Li. Ad andare sulle barricate contro la proposta del presidente della Regione Eugenio Giani - rilanciata con un'intervista alla Nazione qualche giorno fa - è il presidente di Confartigianato Toscana Roberto Vegas.

"Apprendiamo della volontà di costituire una nuova società che gestisca la superstrada prevedendo un pedaggio per sostenere al contempo la messa in sicurezza e i lavori per la realizzazione della terza corsia. E' un'ipotesi che puntualmente viene riproposta al costituirsi di ogni nuova giunta regionale e come ogni volta ribadiamo la nostra contrarietà rispetto a quella che sarebbe chiaramente una tassa che ricadrebbe sugli autotrasportatori, impossibilitati a utilizzare una viabilità alternativa che collega Firenze a Pisa e Livorno per automezzi che superano le 7,5 tonnellate di peso”, dichiara Vegas, chiedendo a Giani di "fare chiarezza sul futuro della Fi Pi Li".

Nuova società per gestire la Fi Pi Li e terza corsia

L'ipotesi di un pedaggio per i mezzi pesanti, quelli che con i loro transiti usurano maggiormente le carreggiate, erano infatti già emerse in passato. Nell'ipotesi di Giani questa sorta di 'pedaggio', in realtà un bollino da dare ai camionisti dopo il pagamento di una quota, ancora da stabilire, servirebbe a garantire le risorse per una migliore manutenzione della strada di grande comunicazione e finanziare anche la realizzazione, nei tratti dove possibile, di una terza corsia o di una corsia di emergenza.

Il 'pedaggio' sarebbe richiesto solo ai mezzi pesanti e sarebbe una delle voci di finanziamento (le altre sono gli autovelox, al momento la maggior fonte di entrate, la tassa sul suolo pubblico su gestori di attività lungo il percorso e entrate dalle pubblicità installate). Nessuna ipotesi di 'pedaggio' invece per gli automobilisti, che potrebbero continuare ad utilizzare gratuitamente la superstrada.

Un'ipotesi che però Confartigianato non vuole nemmeno prendere in considerazione. "Non è ammissibile introdurre qualsiasi ipotesi di pedaggio prima di un adeguamento strutturale e senza vedere un progetto esecutivo. Chiediamo subito - conclude Vegas -, un incontro a Giani".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus: 526 nuovi positivi e 6 decessi in Toscana

  • Meteo

    Maltempo: nuova allerta in Toscana

  • Cronaca

    Sedicenne in fuga con l’influencer di TikTok

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento