rotate-mobile
Cronaca

Aeroporto, dal Pd di Prato no secco all'ampliamento: "Compromette bio-diversità, ecosistema e Polo Scientifico"

I dem pratesi, già contrari in passato, dicono no anche al nuovo progetto: "Potenziamo i collegamenti con Pisa"

“Carte alla mano, continuiamo ad esprimere contrarietà. Manteniamo quindi la posizione già espressa più volte e ci impegnano a sostenerla anche attraverso i nostri rappresentanti in Regione, a partire dalla consigliera Bugetti”. E' quanto si legge in una nota, chiarissima nella posizione contraria, diffusa ieri dal Pd di Prato riguardo alla nuova proposta di progetto che prevede una nuova pista per l’aeroporto di Firenze. Una posizione già espressa appunto in passato e che "non cambia nel tempo e vede la segreteria provinciale compatta dopo aver esaminato le carte".

“Risulta difficile comprendere come, a fronte di un’area aeroportuale più grande e di una frequenza dei voli sicuramente maggiore, possa esserci un miglioramento in ambito di bilancio ambientale complessivo per la Piana", si legge ancora.

"Anche con il nuovo progetto rischiano di essere compromesse zone che costituiscono il sistema di bio-diversità  e di eco-sistema del Parco della Piana, con particolare riferimento al lago di Peretola e all’oasi WWF di Val di Rose. Per noi la tutela dell’ambiente e la salvaguardia della salute devono essere la priorità, così come sancito dagli articoli 9 e 41 della Costituzione. Non scordiamo inoltre che il Parco della Piana era stato concepito come elemento ordinatore e come area di compensazione alla grande urbanizzazione del territorio. E' poco opportuno metterlo in discussione per realizzare un’opera simile”, la posizione dei dem pratesi.

“Le rotte di volo previste con il nuovo orientamento della pista insistono sulle aree di Prato Sud e dei comuni medicei, creando ulteriori problemi di inquinamento acustico su territori già pesantemente penalizzati o sedi di importanti siti Unesco. Il progetto non tiene nel dovuto conto la presenza e soprattutto i progetti di completamento e di sviluppo del Polo Scientifico-Tecnologico dell’Università degli Studi di Firenze, che ne risulterebbero profondamente compromessi”, prosegue il comunicato, che annuncia anche che "nei consigli comunali dei comuni di Poggio a Caiano e di Carmignano sarà portato al voto un ordine del giorno per sottolineare la contrarietà al progetto aeroporto e per ricordare l’importanza strategica dei collegamenti con l’aeroporto di Pisa e del suo potenziamento. Analogo impegno a coinvolgere anche gli altri consigli comunali della provincia".

“Come partito - conclude Marco Biagioni, segretario del Pd pratese -, abbiamo intenzione di  organizzare degli ulteriori momenti di approfondimento insieme alle realtà ambientaliste e ai cittadini della zona sud di Prato e dei comuni medicei”. Anche il Pd, nelle sue varie articolazioni territoriali, resta dunque spaccato sul progetto di ampliamento, come del resto lo è da tempo. Più volte, tra gli altri, anche il Pd di Sesto Fiorentino ha espresso la propria contrarietà.

Il Pd di Sesto: "Contrari ad ogni ipotesi di nuova pista"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, dal Pd di Prato no secco all'ampliamento: "Compromette bio-diversità, ecosistema e Polo Scientifico"

FirenzeToday è in caricamento