Immigrazione, bimba piccola morta assieme al padre. Nardella: “Siamo tutti migranti”

Il sindaco posta su Facebook la foto che ha indigna il mondo: “Si parte per tentare una vita migliore”

Screenshot del profilo Facebook di Dario Nardella

Ha fatto il giro del mondo la foto di un giovane padre e della figlia piccola, di nemmeno due anni, annegati nel Rio Grande, mentre cercavano di attraversare il confine tra Messico e Stati Uniti. I due 'immigrati si chiamavano Oscar Alberto Martinez Ramirez, questo il nome del giovane padre, e Valeria, la figlioletta di di 23 mesi.

L'immagine ieri ha fatto il giro del web e sui social è stata ripostata anche dal sindaco di Firenze Dario Nardella. “Si scappa dalla fame e dalla povertà, dalla guerra e dalla violenza, si parte per tentare una vita migliore. Ma troppo spesso chi cerca la sua America, trova la morte. Ripensiamo queste logiche di confine, perché siamo tutti migranti, siamo tutti questo padre e questa figlia #restiamoumani #stayhuman”, ha scritto Nardella su Facebook (in foto lo screenshot del profilo Facebook di Dario Nardella).

Oscar e Valeria, padre e figlioletta morti in cerca di una vita migliore

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Violenza inaudita a Rufina: segregata e violentata per un mese dall'ex cognato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento