Meyer, ragazzina di 13 anni ricoverata dopo caduta da moto: prognosi ancora riservata

Condizioni giudicate "serie e stabili" dai medici. Correva in pista al Mugello

Permangono stabili le condizioni della ragazzina di 13 anni ricoverata in prognosi riservata all'ospedale pediatrico Meyer dopo una brutta caduta in moto sul circuito del Mugello.

La ragazzina versa in condizioni giudicate "serie" dai medici dell'ospedale pediatrico fiorentino. Fortunatamente, non sarebbe in immediato pericolo di vita.

La ragazza è caduta ieri con la moto nel circuito del Mugello, durante le prove libere del Campionato italiano velocità, a cui la minore partecipava come pilota nella categoria Premoto 3.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La 13enne è stata subito soccorsa in pista dallo staff medico del circuito ed è stata poi trasportata con l'elisoccorso all'ospedale pediatrico fiorentino dove si trova ricoverata al trauma center.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio in centro: scooter in fiamme / FOTO 

  • Baby K a pranzo al circolo: "Adora la cucina toscana" / FOTO

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus: gita in Sicilia, focolaio nel Chianti

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

  • Viabilità: A1, chiudono l’uscita Firenze Scandicci e il parcheggio di Villa Costanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento