Osmannoro, blitz nei capannoni: 2mila borse e accessori falsi

Per un valore di mercato di oltre 500mila euro

Nei giorni scorsi i militari della guardia di finanza hanno eseguito due distinte operazioni che hanno portato al sequestro di quasi 2mila articoli riproducente noti marchi per un valore di mercato di oltre 500mila euro.

La prima attività eseguita dai finanzieri è l’esito di un’indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Firenze, culminata con l’emanazione di un decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di un cittadino cinese, titolare di una ditta individuale in località Osmannoro, che ha consentito di rinvenire e sequestrare 940 borse contraffatte di ottima qualità pronte per la commercializzazione.

La seconda attività info-investigativa, condotta sempre in località Osmannoro, ha invece consentito di individuare, in un locale commerciale e in un deposito nella disponibilità del rappresentante legale (un cittadino cinese) di una s.r.l., 960 tracolle e accessori per borse, pronti ad essere venduti in concomitanza con la riapertura dei negozi a seguito dell’entrata della Toscana in zona arancione.

In entrambi i casi, i responsabili sono stati deferiti alla Procura della Repubblica in ordine ai reati di ricettazione e detenzione ai fini della vendita di prodotti contraffatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Follia in Appennino: contromano per 40 chilometri sull'autostrada A1

  • Toscana in "zona gialla rafforzata": cosa si potrà fare e cosa no

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 13 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, 529 casi in Toscana. A Firenze 116 nuovi positivi e 3 decessi

  • Scomparso nel Senese la vigilia di Natale, lo ritrovano perché ubriaco si schianta a Firenze contro un semaforo

  • Nuovo Dpcm e spostamenti per andare dai congiunti fuori regione: cosa succede da sabato 16 gennaio

Torna su
FirenzeToday è in caricamento