menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guerra al panino: scatta l'ordinanza per Via de' Neri, "vietato" mangiare in piedi

Fino a 500 euro di multa. Durerà fino alla Befana

Scatta l'ordinanza per vietare di consumare panini e schiacciate in Via de' Neri. Strada, quest'ultima, presa d'assalto dai turisti proprio per i suoi punti di ristorazione. L'amministrazione comunale ha diffuso nel pomeriggio l'ordinanza che sarà operativa da domani fino al 6 gennaio 2019 in due fasce orarie (pranzo e cena): fra le ore 12 e le ore 15 e fra le ore 18 e le ore 22. L'ordinanza, a controllarne l’applicazione sarà la Polizia municipale, sarà valida per Via dei Neri, Piazzale degli Uffizi, Piazza del Grano e Via della Ninna. L'ordinanza recita così: "E' vietato consumare alimenti soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi, sulle soglie di negozi e abitazioni e sulle carreggiate".

In pratica bisognerà mangiare durante il passeggio per favorire la digestione e per non incappare in multe salate. La violazione dell’ordinanza, infatti, è punita con il pagamento di una sanzione amministrativa da 150 a 500 euro (il trasgressore è ammesso a pagare in misura ridotta 167 euro entro 60 giorni dalla violazione). Gli esercenti dovranno esporre ben visibile alla propria clientela l’apposita grafica realizzata dal Comune che sintetizza i contenuti dell’ordinanza, in italiano e inglese.

L'ordinanza arriva dopo che nel periodo estivo alcuni clienti si sono fermati all'esterno dei locali che forniscono cibi da asporto magari poggiandosi su marciapiedi e soglie di negozi e abitazioni.

Grafica ordinanza-2

Il testo sottolinea come “è stato ripetutamente richiesto dai cittadini, tramite la centrale operativa, l’intervento della Polizia Municipale al fine di garantire la vivibilità dell’area” e che questi comportamenti “sfuggono ai divieti previsti dall’articolo 15 del Regolamento comunale di Polizia Urbana che vieta di bivaccare, mangiare, bere in forma palesemente indecente o occupando, con sacchetti o apparecchiature, il suolo pubblico”. “Al fine di garantire il decoro e la vivibilità dell’area di Via dei Neri – prosegue il testo - si rende necessario imporre il divieto di consumare alimenti soffermandosi e trattenendosi, anche singolarmente, sui marciapiedi e sulle soglie di negozi e abitazioni e sulla carreggiata; inoltre al fine di prevenire che il citato fenomeno si sposti in aree adiacenti e, in particolare, nello spazio antistante la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio, ovvero il Piazzale degli Uffizi e Piazza del Grano, e in via della Ninna, si rende necessario estendere il divieto, in funzione preventiva, anche alle suddette aree, tutte pedonali”.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento