Incidenti sul lavoro: morto operaio di 56 anni

E' caduto dal tetto di un'officina che stava riparando

Un operaio di 56 anni è morto questa mattina cadendo dal tetto di un'officina in cui stava eseguendo dei lavori. Ne dà notizia l'agenzia di stampa Adnkronos.

E' successo intorno alle 9:30 in via Goito, a Prato. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i carabinieri, la polizia municipale, i vigili del fuoco. Questi ultimi hanno realizzato delle immagini con un drone, che serviranno per fare chiarezza sulla dinamica dell'incidente.

Intervenuti anche personale della sezione prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell'Asl. Secondo una prima ricostruzione, la vittima, di origine albanese e residente da molti anni a Firenze, stava sostituendo alcune tegole nel capannone dell'officina, che si occupa di riparazioni auto, quando avrebbe messo un piede sul lucernario. Da qui la caduta. A dare l'allarme e a chiamare i soccorsi sarebbe stato lo stesso titolare dell'officina.

"Purtroppo con la ripresa di tutte le attività sono ripresi anche gli infortuni sul lavoro, anche quelli mortali. Alla famiglia dell'operaio morto stamani a Prato esprimo la mia vicinanza e il mio cordoglio". Così l'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi.

L'autofficina è di proprietà italiana e affittata a un cittadino cinese, l'uomo è precipitato da un'altezza di una decina di metri, sfondando il lucernario e morendo sul colpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La Procura ha aperto un'inchiesta e le autorità preposte verificheranno come si sono svolti i fatti - aggiunge Saccardi - E' necessario però che tutti, datori di lavoro, lavoratori, enti che controllano il rispetto delle misure di sicurezza, siano consapevoli dell'assoluta necessità di rispettare tutte le regole che consentono di lavorare in sicurezza. Finché questa consapevolezza non sarà diffusa e generalizzata e non diverrà un patrimonio comune a tutti, ci ritroveremo ancora a piangere morti sul lavoro che avrebbero potuto essere evitate".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

  • Coronavirus: nuovo caso a scuola, classe in quarantena

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 23 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Detenuto per tentato omicidio ferisce un agente e scappa dal tribunale ammanettato: è caccia all'uomo in città

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 21 settembre 2020: le previsioni segno per segno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento