Duplice omicidio di Sesto Fiorentino: proclamato il lutto cittadino

Salvatore Andronico e il figlio Simone sono stati uccisi a colpi di pistola

Lutto cittadino dopo il duplice omicidio di ieri a Sesto Fiorentino, dove il 53enne Fabrizio Barna è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di avere sparato e ucciso Salvatore e Simone Andronico, padre e figlio, rispettivamente di 66 e 31 anni.

“Tutta la comunità di Sesto Fiorentino è profondamente colpita per i tragici avvenimenti di ieri mattina. Ci stringiamo tutti intorno ai parenti, agli amici e alle persone care per Salvatore e Simone, strappati alla vita da un gesto inumano e criminale”, si legge in una nota diffusa dal Comune di Sesto.

CHI E' L'OMICIDA

“Nessuna parola può esprimere quello che ha investito ieri una comunità come la nostra, coinvolgendoci tutti e suscitando grande rabbia e tristezza. Per questo, per esprimere la vicinanza e la partecipazione del Comune di Sesto Fiorentino al dolore di tanti, da oggi abbiamo deciso di dichiarare il lutto cittadino fino al giorno dei funerali”, prosegue il comunicato. Giorno dei funerali che non è ancora stato stabilito: potranno svolgersi dopo la conclusione di tutti i rilievi necessari alle indagini.

“Come già espresso ieri personalmente ai cari e ai familiari di Salvatore e Simone - afferma il sindaco di Sesto Lorenzo Falchi -, ancora una volta non posso che manifestare il mio personale cordoglio e quello di tutta la città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus, Giani: “Con questi numeri Toscana gialla o arancione”

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento