rotate-mobile
L'omicidio / Novoli / Via Francesco de Pinedo

Omicidio a Novoli, la vittima era un commerciante al mercato del Porcellino

Proseguono le indagini sulla morte del 72enne

Aveva un banco alla loggia del Porcellino, dove vendeva souvenir, Safaei Chaikar Kiomars, il 72enne iraniano trovato morto attorno all’ora di pranzo di ieri nel suo appartamento a Novoli, in via Francesco De Pinedo, in zona Novoli, non lontano dal Palazzo di Giustizia. 

Ma ieri l’uomo non è mai arrivato al lavoro, il banco è rimasto chiuso. Un’assenza insolita, tanto che uno dei fratelli, ambulante, aveva provato più volte a chiamarlo, senza ricevere alcuna risposta. Da qui la decisione di andare nella sua abitazione per capire cosa potesse essere successo, fino alla macabra scoperta, con il 72enna incappucciato, mani legate dietro la schiena e ormai privo di vita

“Sconvolti e scioccati non ci sono parole per descrivere il dolore nei nostri cuori al cospetto di una notizia così terrificante. Addio amico e collega. Speriamo in una giustizia. Un abbraccio alla famiglia”, il saluto degli ambulanti sulla pagina Facebook del Mercato storico del Porcellino.

Proseguono intanto le indagini per capire cosa sia davvero successo e individuare il responsabile, anche recuperando e analizzando le immagini di videosorveglianza del condominio. E poi sarà decisivo il lavoro della scientifica: secondo quanto dichiarato ieri dal procuratore capo Filippo Spiezia, chi è entrato nell’appartamento avrebbe lasciato molte tracce.

Omicidio a Novoli

Continua a leggere su FirenzeToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Novoli, la vittima era un commerciante al mercato del Porcellino

FirenzeToday è in caricamento