rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Uccise la compagna a Cuneo: ex bambino del Forteto condannato a 15 anni

L'omicidio avvenuto lo scorso anno. Borgheresi uscì dalla comunità del Mugello per intraprendere la carriera militare

Il 22 maggio 2020 aveva sparato alla compagna nel parcheggio del supermercato, uccidendola. L'ex caporal maggiore degli alpini, Francesco Borgheresi, fiorentino, è stato condannato per omicidio volontario e porto d'armi a 15 anni e due mesi grazie allo sconto di pena garantito dal rito abbreviato.

Borgheresi da bambino visse al Forteto e vi uscì nel 2014 proprio per intraprendere la carriera militare. Fu uno dei pochi bambini nati nella comunità ma che Fiesoli, il "Profeta" della setta in carcere a Padova con una condanna a 14 anni e 10 mesi per maltrattamenti su minori, strappò dalle braccia della madre naturale.

La madre affidataria è anch'essa finita in carcere dopo la condanna definitiva nel processo Forteto. Borgheresi, scrissero i giudici nella sentenza di primo grado di oltre mille pagine emessa nel 2015 dal tribunale di Firenze, "veniva trattato malissimo e fatto oggetto di continui riferimenti all’incapacità educativa dei genitori naturali".

L'uomo nel 2017 ha fatto parte della delegazione delle vittime del Forteto in visita da Papa Francesco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise la compagna a Cuneo: ex bambino del Forteto condannato a 15 anni

FirenzeToday è in caricamento