rotate-mobile
Cronaca Scandicci

Omicidio Ciatti: Bissoultanov in silenzio davanti al gip

Interrogatorio a Roma per uno dei ceceni accusati della morte di Niccolò

Si è avvalso della facoltà di non rispondere Rassoul Bissoultanov, uno dei ceceni accusato dell’omicidio di Niccolò Ciatti, estradato nei giorni scorsi dalla Germania in Italia.

Secondo l'accusa Bissoultanov, comparso per l’interrogatorio davanti al gip del tribunale di Roma, nell’agosto 2017 avrebbe ucciso il giovane scandiccese con un calcio alla testa.

Omicidio Ciatti, il padre: "Processo? Il condannato è Niccolò, ucciso da innocente perché ballava

Dopo un periodo di detenzione in Spagna, aveva fatto perdere le proprie tracce, scatenando la reazione di Luigi Ciatti, il padre di Niccolò. Fino allo scorso 3 agosto, quando la polizia tedesca lo aveva fermato a Kehl al confine con la Francia.

L’altro indagato per la morte di Niccolò è Movstar Magomedov, 28 anni, arrestato, scarcerato e poi arrestato nuovamente in Francia.



 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Ciatti: Bissoultanov in silenzio davanti al gip

FirenzeToday è in caricamento