rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Careggi / Via Giulio Caccini

Careggi: sgomberato un palazzo se ne occupa un altro

Una ventina di persone, tra cui alcuni sgomberati dall'occupazione di via Incontri, hanno preso possesso di un palazzo in via Caccini

Un edificio in via Caccini, zona Careggi, è stato occupato in giornata da un gruppo di una ventina di persone, parte delle quali era stata sgomberata nei giorni scorsi dal palazzo dell'Inail di via Incontri, sempre in zona Careggi.

Careggi: sgomberato un immobile dell'Inail

L'occupazione del palazzo, di proprietà di un privato, è stata segnalata sulla pagina social del Movimento di Lotta per la Casa di Firenze.

Sinistra progetto comune: "Dimostrazione che le soluzioni pubbliche all'emergenza casa sono inadeguate"

Intanto Dmitrij Palagi e Antonella Bundu (Sinistra Progetto Comune), si dicono intenzionati a riportare il tema sfratti in consiglio comunale. "La settimana scorsa abbiamo vissuto direttamente una situazione in cui lo Stato è apparso di fronte a un problema abitativo unicamente con le divise e le forze dell'ordine" esordiscono.

Toscana: 80mila famiglie sono in emergenza abitativa e il 30% è a rischio sfratto

"Nello stesso giorno è avvenuto lo sgombero di via Incontri, raccontato come una positiva gestione della marginalità sociale. Una lettura edulcorata di quello che è avvenuto - secondo i consiglieri di sinistra - data la presenza delle divise per impedire qualsiasi picchetto di solidarietà all'interno dell'immobile legato alla lotta dei diritti per le persone tetra e paraplegiche".

Secondo Bundu e Palagi, d'altronde, queste occupazioni "dimostrano che le soluzioni pubbliche all'emergenza casa non sono adeguate. Si reprime e criminalizza la povertà, entrando magari nel giudizio sulla vita delle persone, garantendo qualche percorso solo ai minori e ad altre situazioni 'estreme'. Per il resto davvero pensiamo si faccia troppo poco, a ogni livello".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Careggi: sgomberato un palazzo se ne occupa un altro

FirenzeToday è in caricamento