Cronaca

Nuovo stadio, Nardella: "Soluzione in tempi 'relativamente' rapidi"

Il sindaco: "Non sarà fatto in un altro comune"

Se un nuobo stadio sarà costruito, perché ancora non sembra certo, non sarà edificato fuori dal comune di Firenze. Così asserisce il sindaco Dario Nardella, oggi, a margine di un'iniziativa per la stampa.

"Mi sento di escludere che lo stadio si faccia in un altro comune, assolutamente". Queste le parole del sindaco, dopo le voci degli ultimi giorni che danno come probabile la copertura dell'Artemio Franchi, ipotesi sulla quale lo stesso sindaco si è detto possibilista.

In ogni caso, a proposito del progetto di nuovo stadio della Fiorentina "in tempi relativamente rapidi troveremo la soluzione migliore con la nuova proprietà", ha aggiunto il sindaco. Cioè con Rocco Commisso, che il sindaco ha già inocntrato più volte.

E a proposito di Fiorentina e nuovo stadio, tra i numerosi consiglieri speciali nominati da Nardella c'è anche Michele Uva, vicepresidente Uefa scelto per il ruolo di consigliere speciale per gli impianti sportivi.

"Ci aiuterà a dipanare la matassa dello stadio, su cui ancora non c'è una decisione definitiva", ha detto Nardella a proposito di Uva.

"E' uno dei massimi esperti di stadi in Europa, ci aiutera' ad analizzare aspetti tecnici e finanziari che riguardano la realizzazione dello stadio. Non si sostituisce ai nostri uffici, sarà mio consigliere personale diretto, sullo stadio e sui grandi impianti sportivi che da qui alla fine del mandato potremmo progettare, come la cittadella dello sport di Campo di Marte".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo stadio, Nardella: "Soluzione in tempi 'relativamente' rapidi"

FirenzeToday è in caricamento