menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il montaggio del ponte Bailey

Il montaggio del ponte Bailey

Novoli, montato il nuovo ponte Bailey sul torrente Mugnone | FOTO

“Il quartiere è contento della realizzazione di questa opera temporanea, che a breve sarà utilizzata dai cittadini. Attraverso l’impegno dell’amministrazione è stato possibile rispondere all’esigenza manifestata dai residenti della zona nei mesi scorsi”

Stamani è stato realizzato il nuovo ponte Bailey del Barco, sul torrente Mugnone. Sono iniziate intorno alle 6 le operazioni di ‘montaggio’ della struttura che sostituirà temporaneamente il vecchio ponte, demolito il 30 gennaio scorso per ragioni di sicurezza idraulica, dalla Provincia di Firenze, competente per le questioni idrauliche.

Il ponte provvisorio tipo Bailey (struttura modulare in ferro di semplice montaggio nata per scopi militari) è lungo circa 21 metri e largo 4,50 ed è formato da due pezzi realizzati in Olanda, che sono stati assemblati direttamente sul posto dall’impresa Sacaim spa di Venezia a cui RFI (che ha curato la progettazione del Bailey) ha affidato i lavori.

“Abbiamo rispettato l’impegno preso con i cittadini della zona al momento della demolizione del vecchio ponte di ripristinare il collegamento prima della fine dell’estate”, ha detto l’assessore alla mobilità Filippo Bonaccorsi. Grande soddisfazione è stata espressa anche dal presidente del Quartiere 5 Federico Gianassi: “Il quartiere è contento della realizzazione di questa opera temporanea, che a breve sarà utilizzata dai cittadini. Attraverso l’impegno dell’amministrazione è stato possibile rispondere all’esigenza manifestata dai residenti della zona nei mesi scorsi”.

Come prima operazione i due pezzi, arrivati questa notte con due trasporti eccezionali direttamente dall’Olanda, sono stati sistemati nell’alveo del Mugnone, passando sotto la passerella di via Leoncavallo e il successivo ponte ferroviario, dove sono state create opportune rampe in grado di consentire il passaggio delle strutture fino alla zona del ponte del Barco. È stato, poi, attraverso una gru che sono stati sollevati e messi in posa.

Il Bailey è stato costruito nello stesso punto del vecchio ponte abbattuto e permette il ripristino della circolazione stradale in attesa della realizzazione della nuova infrastruttura viaria, che sorgerà a poche decine di metri di distanza, in prossimità del ponte ferroviario. Il ponte verrà aperto alla circolazione dopo il collaudo statico e le asfaltature delle zone limitrofe, programmate per la prossima settimana. Il Bailey e il nuovo ponte sono realizzati da RFI nell’ambito degli interventi previsti dall’accordo per la messa in sicurezza del Mugnone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento