Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Scuola: nuovo polo Meucci-Galilei, adottata la variante urbanistica

Cantierizzazione a fine anno, poi cinque anni di lavori

Via libera al rinnovo e all’ampliamento del polo scolastico degli istituti superiori Meucci e Galilei, a Soffiano. La giunta di Palazzo Vecchio, su proposta dell’assessore all’urbanistica Cecilia Del Re, ha adottato la variante urbanistica per il progetto presentato dalla Città metropolitana di Firenze, che prevede anche la riduzione del vincolo cimiteriale rispetto al cimitero di Soffiano.

La variante, votata e approvata nei giorni scorsi in Commissione urbanistica, riguarda la porzione territoriale interessata dall’ampliamento degli istituti superiori Itis Antonio Meucci e Isis Galileo Galilei in via del Filarete e via di Scandicci.

La Città metropolitana di Firenze ha redatto il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione del nuovo polo scolastico.

L’obiettivo è quello di riprogettare l’intero plesso scolastico, costituito al momento da due edifici degli anni ’60, oggetto di continui lavori di manutenzione. Edifici che saranno abbattuti per far posto alla costruzione dei nuovi.

Come e quando nascerà la nuova scuola

La valutazione dei costi degli interventi di ammodernamento e delle nuove esigenze manifestate dagli istituti (laboratori, auditorium e palestre adeguate), hanno infatti fatto decidere di realizzare un nuovo polo scolastico, che riunisca i due istituti esistenti, già attualmente adiacenti.

Si prevede un ampliamento del plesso in direzione sud su una porzione di terreno compresa tra via di Scandicci e via del Ronco Corto, che allo stato attuale risulta tra l’edificio esistente di via di Scandicci e via Guardavia, gli edifici scolastici esistenti e il cimitero di Soffiano, configurandosi quindi come un’enclave di area agricola.

Nel nuovo polo, il numero degli studenti passerà dagli attuali 2.148 a 2.400, con un aumento di circa il 10%. La variante urbanistica riguarda esclusivamente questa porzione di territorio.

“Sarà un polo moderno, con una funzione didattica e di luoghi a uso collettivo: strutture in grado di ospitare attività anche in orari extra scolastici per la collettività e quindi pensate in funzione del tessuto circostante", assicura Del Re.

"Auspichiamo la cantierizzazione nel dicembre 2021, per una consegna definitiva del polo scolastico nel 2026. Questo progetto , - aggiunge il consigliere della Città Metropolitana delegato all'edilizia scolastica Massimo Fratini -, è fra i più innovativi su scala europea ed è concepito sulla base di una nuova idea delle scuole: sono gli studenti che si spostano in rapporto ai docenti e alle materie, ottimizzando al massimo gli spazi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola: nuovo polo Meucci-Galilei, adottata la variante urbanistica

FirenzeToday è in caricamento