rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
La cerimonia / Piazzale - Pian dei Giullari / Via di San Miniato Al Monte

L’Abbazia di San Miniato ha un nuovo organo

A donarlo la Fondazione intitolata ad Ada Cullino Marcori, a dieci anni dalla scomparsa

Qui il link per seguire il canale whatsapp di FirenzeToday

Un nuovo organo “a baule” appositamente progettato e costruito dalla celebre Bottega organara del maestro Nicola Puccini per l’Abbazia di San Miniato al Monte. Lunedì scorso la cerimonia, che ha visto la benedizione dello strumento da parte dell’abate don Bernardo Gianni e la sua inaugurazione per mano del maestro don Stefano Ulivi. A donarlo la Fondazone intitolata ad Ada Cullino Marcori, presieduta da Roberto Marcori, in occasione della ricorrenza dei dieci anni dalla scomparsa della madre.

“Nel desiderio di onorare e ricordare la sua figura, promuovendo e sviluppando iniziative rivolte alla proiezione nel tempo di tutti quei valori che hanno sempre contraddistinto la sua vita e il suo pensiero, grazie alla vicinanza e alla fraterna amicizia di tanti cari amici che mi sono stati particolarmente vicini in quel passaggio così doloroso della mia vita, ho immediatamente dato vita a progetti di carattere culturale e assistenziale - le parole del figlio - Ricordo tra i più rilevanti l’acquisizione di un fondo di opere grafiche su Firenze che costituiscono la Collezione Firenze Ada Cullino Marcori affidato alla Fondazione Spadolini Nuova Antologia e il Premio Firenze Ada Cullino Marcori in collaborazione con la stessa Fondazione, la cui cerimonia di premiazione per la X edizione si svolgerà proprio nella Basilica di San Miniato al Monte, giovedì 9 maggio”.

“La nostra Basilica si arricchisce di uno strumento di grande significato, che aggiungerà bellezza al canto gregoriano con cui desideriamo glorificare il Signore e avvicinare il cuore dell'umanità intera al mistero di Dio. L’arte, la bellezza e la preghiera qualificano l'essere umano, in un momento cosi difficile a livello internazionale”, il commento di don Bernardo Gianni.

A portare i saluti istituzionali del Comune, l’assessora Maria Federica Giuliani: “Una collaborazione importante quella tra l’amministrazione comunale e i monaci di questa bellissima abbazia, recentemente inserita dall'Unesco nel patrimonio dell'umanità. Una collaborazione improntata alla richiesta di pace, con la bellissima marcia che facemmo insieme e che oggi si rinnova attraverso la musica, nel giorno dell'Angelo in memoria di questa grande donna, Ada. D’ora innanzi la nostra Basilica accompagnerà con questo nuovo strumento le splendide liturgie che Padre Bernardo ci dona, rafforzando e profondendo quello che è per tutti noi un augurio importante”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Abbazia di San Miniato ha un nuovo organo

FirenzeToday è in caricamento