rotate-mobile
Cronaca Scandicci

Urbanistica a Scandicci: approvato prolungamento nuovo centro

L'area lungo la tramvia attualmente è di proprietà dell'amministrazione comunale. I privati che l'acquisiranno potranno realizzare residenza, negozi di vicinato, verde e servizi secondo le previsioni urbanistiche  

La Giunta dà il via alle procedure per la vendita dell'area di trasformazione urbanistica Tr04b, ovvero il terreno lungo il tracciato della tramvia compreso tra piazza Resistenza, via Francoforte sull'Oder, la nuova sede di Kering e via Mario Luzi, attualmente di proprietà dell'Amministrazione Comunale che a seguito della delibera approvata dalla Giunta nella seduta di giovedì 9 novembre 2023 predisporrà il bando di alienazione con base d'asta di 5.204.000 euro.

In base alle previsioni urbanistiche fissate nel Piano Operativo del Comune, riprese dal Piano Direttore per il Nuovo Centro cittadino firmato da Richard Rogers (l'architetto anglo fiorentino progettista di piazza Resistenza), i proprietari che acquisiranno l'area di trasformazione Tr04b potranno riqualificarla urbanisticamente con 7200 metri quadri di superficie edificabile per residenza e 1200 metri quadri per commercio.

"Nuove case per andare incontro alle richieste soprattutto di nuove famiglie, nuovi negozi di vicinato in un tessuto commerciale vivo come è il nostro, nuovo verde e servizi – dice il Vicesindaco e assessore all'Urbanistica Andrea Giorgi – così prevediamo il prolungamento del nuovo centro cittadino con un importante intervento di riqualificazione urbanistica, che da piazza Resistenza si allungherà parallelo alla tramvia, mediante la realizzazione di un nuovo pezzo della città 'compatta' e sostenibile pensata assieme a noi da Rogers".

Oltre all'alienazione dell'area di trasformazione, con la delibera passata in Giunta è stato approvato anche il Progetto Unitario per la Tr04b; nello specifico con l'atto la Giunta delibera di "procedere alla predisposizione degli atti necessari al fine di sottoporre al Consiglio Comunale la riapprovazione del Progetto Unitario di iniziativa pubblica, recependo nel medesimo disposizioni normative e pianificatorie sopravvenute, che comunque troverebbero applicazione, riservandosi, in ogni caso, la facoltà di dare impulso al Consiglio Comunale per eventuali successivi adeguamenti al Progetto Unitario"; la Giunta ha deliberato inoltre, come già detto, di procedere all'alienazione dell'area mediante asta pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbanistica a Scandicci: approvato prolungamento nuovo centro

FirenzeToday è in caricamento