Sicurezza, all'Isolotto Nardella presenta 53 nuovi vigili: "Salvini? Promette e non fa niente" / FOTO

Il sindaco cavalca l'ondata social suscitata dallo striscione-sfottò anti-Salvini: "Lo accoglieremo con cartelli ironici"

Presentati questa mattina all'Isolotto 53 nuovi vigili (43 donne e 10 uomini) assunti a tempo indeterminato tra il 16 ed il 30 aprile. Si tratta delle seconda tranche che si va a sommare i primi 47 entrati in servizio ad inizio aprile, e presentati poche settimane fa in piazza San Lorenzo.

Salgono quindi a 100 i nuovi agenti nella Polizia Municipale assunti attingendo alla graduatoria del concorso bandito nel 2018. Ulteriori 10 saranno assunti in estate per arrivare al totale di 110 nuovi agenti di polizia municipale previsti.

Dei 53 presentati oggi 45 sono destinati al vigile di quartiere e 8 al Reparto Analisi e strategie per interventi mirati. Età media 28 anni: i più giovani sono  una 19enne aretina ed un 22enne fiorentino e i più “anziani” una 33enne della provincia di Massa Carrara e un suo coetaneo residente a Firenze.

In 23 arrivano da altre regioni (Campania, Puglia, Lazio, Sicilia, Liguria, Abruzzo e Emilia Romagna) mentre i restanti 30 sono toscani (17 della provincia di Firenze). 11 di loro hanno precedenti esperienze come militari, mentre 13 hanno esperienza come assunti a tempo determinato della Polizia Municipale.

"Siamo stati di parola. Abbiamo chiuso il mandato assumendo cento nuovi giovani vigili a tempo indeterminato", commenta il sindaco Dario Nardella.

Quasi tutti saranno destinati all'attività di "vigile di quartiere, che sarà anche il punto centrale del piano per la sicurezza urbana dei prossimi anni. Nel mio programma elettorale c'è quello di garantire una pattuglia a piedi a dieci minuti di distanza da ogni fiorentino", spiega Nardella, ribadendo alcune delle proposte già annunciate sul tema sicurezza in caso di rielezione il prossimo 26 maggio.

Poi la stoccata al ministro dell'Interno Salvini. "La sicurezza non si garantisce costringendo i cittadini a comprarsi le armi e a chiudersi in casa. Siamo a pochi giorni dalle elezioni e ancora non ci ha mandato gli agenti di polizia promessi a novembre 2018. Siamo stufi di farci prendere in giro da uno Stato che parla a vanvera di sicurezza e non fa niente", aggiunge il primo cittadino.

Poi il sindaco ne approfitta per cavalcare l'onda social suscitata dal striscione-sfottò anti-Salvini comparso ieri sulla facciata di una casa del centro.

"Se Salvini porta i 250 poliziotti che ha promesso gli faremo uno striscione con scritto 'grazie' (il vicepremier è atteso per un comizio elettorale a sostegno di Bocci domenica sera in piazza Strozzi, ndr) ma visto che ahimè, come ha dimostrato anche in tante altre cose, non è di parola, è probabile che ci sia qualche striscione simpatico e ironico".

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Spioncino digitale: ecco come funziona e perchè sceglierlo

  • "Non ci resta che piangere": 35 anni dopo il film in piazza del Carmine

I più letti della settimana

  • Comico toscano miracolato: cade un albero poco prima del suo passaggio

  • Meteo Firenze: allerta per pioggia e temporali

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Incidente in Viale Redi: precipita nel Mugnone / FOTO - VIDEO

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

  • Tramvia: dagli scavi sui viali spunta la testa delle mura, è polemica

Torna su
FirenzeToday è in caricamento