rotate-mobile
Cronaca

Presentanti i nuovi autobus Ataf: nuovi colori, due porte e telecamere a bordo | FOTO

Presentati al Piazzale Michelangelo i nuovi mezzi del trasporto pubblico che circoleranno a Firenze. Ecco come sono fatti

Stamani sono stati presentati al Piazzale Michelangelo i nuovi mezzi del trasporto pubblico cittadino. Molte le novità illustrate da Renato Mazzoncini, Presidente di Ataf Gestioni srl, accanto al reggente di Firenze Dario Nardella e l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli.
Già da domani i primi 20 Citaro 2 della Mercedes – Benz (euro 6 - alimentazione a gasolio - lunghezza 12 metri - 110 posti ) entreranno in funzione sulle linee 12, 13 e 20. Il Vivacity  della Bredamenarini bus (euro 6 - alimentazione a gasolio - lungo 8 metri  - capacità 52 posti)  e l’elettrico Zeus della Bredamenarini bus  (elettrico - lungo poco meno di 6 metri - 23 posti) entreranno in funzione questo autunno. Tutti i nuovi mezzi sono dotati di dispositivi per disabili.
Le novità sono molte. Intanto la nuova livrea che, da quanto spiegato durante la presentazione, è stata una scelta voluta per esplicitare la volontà di andare sempre più verso un'integrazione tra gomma e ferro. Questo alla luce del fatto che Ferrovie dello Stato coordina e dirige Ataf tramite Busitalia Sita Nord.

Presentati i nuovi autobus Ataf



PORTOGHESI – Seconda novità,  che si aggiunge anche a un 30 percento di posti a sedere in più, oltre a un ridotto numero di emissioni di anidride carbonica, sta nelle portiere.  Due, una rossa per l’uscita e una verde per l’entrata, e non più tre. La scelta è stata effettuata per ridurre l’evasione del titolo di viaggio. Inoltre l’obliteratrice è al fianco del conducente, così il controllo è immediato. L'apparecchio è anche dotato di segnali luminosi e sonori che avvertono l’autista se sia avvenuta o meno la convalida del biglietto. Si stima di ridurre il numero di portoghesi da 14 percento attuale, al 5. In un prossimo futuro i validatori saranno touch screen e consentiranno la gestione di titoli di viaggio elettronici e biglietti con codice a barre. Rinnovati anche i sistemi di controllo: un impianto di video sorveglianza garantirà la sicurezza di autisti e passeggeri.

Gli interni dei nuovi autobus Ataf



I venti nuovi autobus che entreranno i funzione sono solo la prima tranche del rinnovo della flotta. Entro dicembre 2015, con un investimento di oltre trenta milioni di euro, 55 percento a carico della Regione, che ha già assegnato 9,4 milioni di euro,  sarà rinnovata il 35% del parco mezzi. Entro la fine dell’anno entreranno in servizio 75 nuove vetture, di cui 50 Citaro 2.  “Restituiamo ai fiorentini un’azienda risanata – ha detto Nardella – con solo la prospettiva di migliorare”. “Ci completiamo con la Regione Toscana – ha precisato Mazzoncini – per essere stata la più rapida a sbloccare  i fondi Fas”.

Presentazione dei nuovi autobus Ataf al Piazzale Michelangelo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentanti i nuovi autobus Ataf: nuovi colori, due porte e telecamere a bordo | FOTO

FirenzeToday è in caricamento