menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Illuminazione pubblica: "Con il risparmio energetico 20 milioni di risparmio"

Nasce Silfi Spa. Piano di 9 anni per l'efficienza energetica di lampioni e semafori: al momento su oltre 44mila punti le lampade a Led sono 2mila200

È nata il 1 marzo la nuova Silfi spa, società a capitale totalmente del Comune. Operazione a costo zero per l’Amministrazione. "Gestirà una serie di servizi in città tra cui la rete dell’illuminazione pubblica, la centrale di controllo della rete degli impianti semaforici, i pannelli a messaggi variabile, i dissuasori mobili a protezione delle aree pedonali –  spiega Stefano Giorgetti, assessore alla mobilità –. Nei 9 anni di durata del contratto di servizio, sono programmati investimenti per il miglioramento e l’innovazione, soprattutto per la rete dell’illuminazione pubblica".

In programma anche interventi per il risparmio energetico: "Nel 2024, a fronte di una spesa di 12 milioni di euro, avremo un risparmio di 32 milioni e un abbattimento di emissioni di Co2 di 12mila tonnellate all’anno", prosegue Giorgetti.

S.IL.FI. Spa (in cui l’Amministrazione comunale aveva il 30% e il socio privato il restante 70%) è stata oggetto di scissione: il ramo d’azienda di gestione dell’illuminazione pubblica ed attività connesse va alla neonata SILFI spa. Il ramo d’azienda ceduto a SILFIspa è costituito dai soli beni immobili e mobili strumentali all’attività di gestione (immobile sede, personale, attrezzature, magazzino e via dicendo). Il resto del patrimonio è rimasto alla società scissa di cui il socio privato è rimasto unico socio.

Il nuovo contratto di servizio affida a Silfi la gestione, la manutenzione ordinaria e straordinari, gli adeguamenti e la riqualificazione dei sistemi impiantistici e tecnologici a servizio della viabilità in tutto il territorio comunale: illuminazione, semafori, supervisione del traffico, sala operativa della mobilità urbana, colonnine di ricarica per i veicoli elettrici, pannelli a messaggio variabile, dissuasori mobili a scomparsa a protezione delle aree pedonali, sistema di videosorveglianza della viabilità, della rete comunale in fibra ottica, della rete wi-fi cittadina.

Nei nove anni di durata del contratto di servizio (che per ogni anno ammonta a circa 15 milioni di euro, inclusa la fornitura dell’energia) sono previsti risparmi, grazie al miglioramento dell'efficienza energetica, di circa 27 milioni di euro, che saranno investiti per migliorare l’efficienza degli impianti e per il pacchetto traffico-mobilità-sicurezza. Previsti anche ulteriori 6 milioni di investimenti sugli impianti a carico della società.

Tra gli interventi previsti, la sostituzione delle lampade di gran parte dei punti luce e degli impianti semaforici cittadini con tecnologia Led. Complessivamente in città ci sono 44.200 lampade di cui 2mila124 (il 2,5%) sostituite con lampade di nuova generazione. Nei prossimi due anni (2016-2017) sarà attuato un programma di sostituzione del parco lampade con apparecchi led sia per quanto riguarda l’illuminazione stradale che gli impianti semaforici (2.142).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in arrivo il pass vaccinale per spostarsi in libertà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento