Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

No vax e lotta al Green Pass: rischio disagi alla stazione

Il sindaco Nardella: "Clamoroso boomerang" 

Dal primo settembre green pass obbligatorio anche sui treni a lunga percorrenza (così come su aerei e traghetti) e al grido "blocchiamo le stazioni" tra le 54 città chiamate a manifestare dai 'no vax' o 'no pass' c'è anche Firenze. Ore 14.30 davanti a Santa Maria Novella, come è scritto nel volantino lanciato dal gruppo 'Basta dittatura'. Una mossa, quella del blocco, che il sindaco Dario Nardella non solo giudica illegale "ma anche un clamoroso boomerang". Perché stoppare i treni "per manifestare le proprie idee non farà altro che aumentare la tensione e scaricare i disagi sui cittadini che si devono muovere con i mezzi pubblici", sottolinea a margine di una conferenza stampa a Palazzo Vecchio. Detto questo, aggiunge, "penso che i no vax e i no green pass non si debbano demonizzare. Bisogna parlare con loro", ma, allo stesso tempo, "essere anche molto rigorosi, perché oggi la stragrande maggioranza dei cittadini si è presa la responsabilità di tutelare la propria salute e quella degli altri. Ed è ingiusto che una minoranza si approfitti del senso di responsabilità della maggioranza. Questo non ha nulla a che vedere con la libertà, anzi, non c'è libertà senza responsabilità". (Agenzia Dire)   

Il green pass per trasporti e scuola

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No vax e lotta al Green Pass: rischio disagi alla stazione

FirenzeToday è in caricamento