rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

La pioggia non ferma i "No Green Pass", piazzale Michelangelo pieno / FOTO - VIDEO

In migliaia al raduno nazionale chiamato a Firenze da Alessandra Schilirò, vice questore della polizia sospesa per le sue posizioni contrarie al Green Pass

Piazzale Michelangelo pieno questo pomeriggio per il raduno nazionale chiamato a Firenze dal movimento "Venere Vincerà", lanciato dalla poliziotta, vice questore di Roma, Nunzia Alessandra Schilirò, sospesa dal servizio nelle scorse settimane dopo le parole espresse sul palco di una manifestazione contro la misura del Green Pass obbligatorio.

In igliaia, nonostante la pioggia, sono giunte da diverse parti d'Italia sulla "terrazza di Firenze". "No al Green Pass, non all'obbligo vaccinale, rispetto delle norme costituzionali, libertà per tutti e giù le mani dai bambini", dice Schilirò - il cui canale Telegram conta oltre 70mila contatti - dal palco allestito al piazzale, mentre le forze dell'ordine, schierate in gran numero tra polizia e carabinieri, faticano a contenere le persone fuori del viale che passa adiacente al piazzale.

"Già le mani dai bambini", "Mai schiavi", "La gente come noi non molla mai", sono i cori ricorrenti. Ad un certo punto i manifestanti iniziano ad attraversare avanti e indietro sulle strisce pedonali, per bloccare il traffico in transito. Carabinieri e polizia con non poca fatica formano un cordone per lasciare libero l'asse viario e i viali d'accesso a piazzale Michelangelo vengono poi momentaneamente bloccati dalla polizia municipale. Non si registrano ad ogni modo particolari momenti di tensione.

VIDEO / In migliaia al piazzale

"Il dissenso viene criminalizzato", prosegue la Schilirò dal palco, secondo la quale il vaccino sarebbe "un siero sperimentale non sicuro". Molti i manifestanti anche sulla piccola collina in direzione di San Miniato. "Lavori in corso, scusate il disagio, stiamo demolendo la dittatura e ricostruendo la democrazia", si legge su un furgone parcheggiato al piazzale.

Il Green Pass, aggiunge la vice questore sospesa "è uno strumento di controllo, antiscientifico, illogico. Che senso ha non poter andare al lavoro se si è senza Green pass e invece poter fare la spesa o salire sul bus? Arriveremo ad una società come quella cinese, con la popolazione divisa in buoni e cattivi. I buoni saranno quelli che obbediscono al potere, gli altri perderanno i punti sulla tessera e non avranno più diritti, svegliatevi".

FOTO - La pioggia non ferma i "No Green Pass", piazzale Michelangelo pieno

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La pioggia non ferma i "No Green Pass", piazzale Michelangelo pieno / FOTO - VIDEO

FirenzeToday è in caricamento