rotate-mobile
Cronaca Scandicci

Niccolò Ciatti, la professoressa scrive al padre: “Era speciale”

La mail pubblicata su Facebook dal padre: “Dove mi giro mi sembra di vedere Nicco”

“Scrivo a Lei, a Sua moglie Cinzia, a vostra figlia Sara, ad un mese esatto passato dall'ultima volta che ci siamo visti, in una occasione che dire terribile è poco”. Inizia così una mail che una professoressa di Niccolò Ciatti, il ragazzo morto dopo un pestaggio in una discoteca di Lloret De Mar, ha spedito alla famiglia del 22enne. Il padre, cancellando i nomi, l'ha pubblicata sul suo profilo Facebook.

“Non passa giorno da quella sera del 13 agosto in cui ricevetti la notizia della morte di Nicco che io non pensi a lui. Ho iniziato il nuovo anno scolastico con una malinconia tale che non mi ha permesso il solito sprint : laddove mi giro mi pare di vedere Nicco”, prosegue l'insegnante, che ricorda Niccolò come “studente educato, dolce, autoironico, gentile come pochi, sportivo nel profondo del cuore, un allievo di quelli che dal punto di vista umano chiunque vorrebbe continuare ad avere per ancora molti anni”.

Niccolò, prosegue nella lunga lettera la professoressa, “sta vivendo più che mai, nei pensieri, nei cuori, nelle parole di tutti, in tutto quello che fate per lui e che anche noi, se ce ne date modo e possibilità, vorremmo fare per voi e per lui”. La docente sarà alla cena al Civico 55 organizzata per il prossimo 2 ottobre in ricordo di Niccolò, e il cui incasso sarà devoluto alla famiglia.

“Da parte dell'ITIS Meucci tutto l'affetto possibile, che a tempo dovuto sarà visibile e tangibile. Da parte di noi professori, di alcuni di noi tra cui la sottoscritta, un pensiero speciale per voi e soprattutto per Nicco ci sarà sempre, così come un buco grosso, ma così grosso che – si conclude la mail -, non saprò mai spiegarlo con le parole giuste, in fondo al cuore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niccolò Ciatti, la professoressa scrive al padre: “Era speciale”

FirenzeToday è in caricamento