rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Cronaca

Il commercio dimezza le ferie, otto attività su dieci aperte ad agosto

Le stime delle associazioni: i problemi maggiori in periferia. I ristoratori i più "stakanovisti"

Saranno almeno otto su dieci i pubblici esercizi aperti nel mese di agosto a Firenze. La stima è della Fipe-Confcommercio fiorentina. Prevedibile però una forbice tra centro storico e periferie, dove potrebbe essere più difficile in certi giorni trovare un bar aperto nella settimana di Ferragosto.

Secondo la Fipe, almeno in tre comuni su dieci l’amministrazione ha predisposto un programma di apertura minima garantita dei pubblici esercizi, in genere concordato con le associazioni di categoria. L’accordo prevede una quota minima di aperture garantite ad agosto che si aggira intorno al 40% del totale degli esercizi.

Ad aprire di più, in percentuale, i ristoranti: nove su dieci, contro sette bar su dieci. Secondo le stime Fiesa Confesercenti negli ultimi 12 anni le ferie dei commercianti food durante la consueta “pausa agostana” si sono di fatto più che dimezzate, passando da una media di 20 giorni a quella attuale di 7/10 giorni.

E Confesercenti anche quest'anno, in collaborazione con la Città Metropolitana ed il Comune di Firenze, rilancia l’iniziativa “Agosto io ci sono”. E si arricchisce con una nuova, importante adesione, che ha a che fare con il supporto e l’assistenza ai pazienti affetti da tumore, malattia cronica, disabilità o disagio economico.  

E' quella dell’Att, Associazione Tumori Toscana, con il progetto “Mai Soli”, che sarà operativo anche per tutto il mese di agosto, con la consueta prestazione di cure domiciliari e assistenza continua al malato e ai suoi familiari. Proprio in questo periodo in cui la rete sociale e familiare è più debole si acuiscono infatti  le problematiche delle persone che soffrono di queste gravi patologie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il commercio dimezza le ferie, otto attività su dieci aperte ad agosto

FirenzeToday è in caricamento