menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, nell'anno della pandemia aumentano i 'Neet': oltre 120mila i giovani toscani che non studiano né lavorano

Tra i 15 e i 34 anni in Italia +4.9%, in Toscana +3.9%

Nel 2020, anno della pandemia da coronavirus, aumentano in misura molto cospicua i 'Neet', sigla inglese per indicare i giovani che né studiano né lavorano né sono coinvolti in attività di formazione.

Se in Italia in un anno i Neet passano da 2,94 milioni a 3,085 milioni, con un +4,9%, in Toscana l'aumento è leggermente più basso. Il numero dei giovani fuori sia da attività formative, di studio che di lavoro cresce nella nostra regione da 118mila a 123mila con un incremento del 3,9% nella fascia di età compresa tra i 15 e i 34 anni.

Nella fascia di età fra 15 e i 24 anni però in Toscana l'aumento è molto più forte: i Neet passano da 42mila a 50mila, +18,1%. In questa fascia la Toscana è la sesta regione per la crescita più alta di giovani che restano fuori sia da percorsi di istruzione che occupazionali. Nettamente al di sopra della media nazionale, che registra invece un'espansione del 5%. Lo si ricava dall'elaborazione dei dati Istat da parte di Mediacom043, che mette sotto la lente di ingrandimento anche l'oscillazione delle disuguaglianze di genere.

In Toscana, nella fascia tra i 15 e i 34 anni, sono soprattutto gli uomini i a diventare 'Neet', che tra il 2019 e il 2020 crescono dal 12,7 al 14,1% sul totale. Tra le donne invece lievissima riduzione, passando dal 21,5 a 21,3% (fonte Agenzia Dire).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 12 aprile 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento