Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Passeggiata (a ostacoli) del sindaco Nardella con la consigliera della Lega Monaco / FOTO

La giovane consigliera del Carroccio: "Difficile capire senza toccare con mano le difficoltà, ora spero in maggiore impegno". Il sindaco: "Avanti nell'abbattimento delle barriere"

Una 'passeggiata' da casa a lavoro, dal quartiere dello Statuto fino a Palazzo Vecchio, accompagnata dal sindaco Dario Nardella. Passando per una breve sosta in pasticceria, ovviamente da asporto, ed utilizzando la tramvia. Glielo aveva chiesto la consigliera comunale della Lega Michela Monaco, costretta in carrozzina, ed il sindaco ha accettato.

"Un modo, attraverso il mio 'punto di vista', per mostrargli tutte le difficoltà che una persona disabile, non solo chi usa una carrozzina ma per esempio anche le persone cieche o ipovedenti, devono affrontare tutti i giorni", spiega Monaco.

"L'idea mi è venuta dopo che mi hanno rubato il motorino collegato alla carrozzina. Anche il sindaco mi chiamò per esprimermi solidarietà e si mise a disposizione. Ho preso la palla al balzo e ne ho approfittato per proporgli questa 'passeggiata'", prosegue la giovane consigliera comunale.

Un'oretta in tutto, compreso viaggio in tramvia, in un vero e proprio percorso a ostacoli, tra buche, barriere architettoniche varie, marciapiedi sconnessi, scalini, 'scivoli' troppo pendenti, auto e veicoli parcheggiati male e che ostacolano il passaggio.

"A parole gli impegni ci sono, ma concretamente non viene fatto abbastanza - prosegue Monaco -. Non me la prendo tanto per opere vecchie ancora non adattate, mi dispiace molto invece quando vedo che nuove costruzioni, come per esempio le fermate della tramvia, opera costata tantissimi soldi, non sono realizzate pensando alle persone disabili".

"I percorsi per ipovedenti, ad esempio, si interrompono subito dopo le fermate. Questo rende tutto molto più difficile, come il fatto che non vengano sfruttati colori diversi, ma solo il grigio per le pavimentazioni", aggiunge.

"Vorrei una Firenze accessibile a tutti. Alcune situazioni non si capiscono senza viverle. Spero che da oggi ci sia quindi una sensibilità maggiore e più concreta da parte degli amministratori locali", conclude la consigliera leghista. Le segnalazioni emerse oggi sono state trasmesse agli uffici tecnici della mobilità, con l'impegno dei presidenti dei cinque Quartiere di occuparsene.

"Dopo il vile furto del motore della sua carrozzina - ha invece scritto su Instagram il sindaco Nardella -, abbiamo deciso con la consigliera di fare un giro per la città per studiare possibili interventi di abbattimento delle barriere architettoniche. Ogni anno investiamo oltre 700mila euro per rendere Firenze più accessibile ma c’è ancora tanto da fare per superare le difficoltà che ogni giorno vivono tante persone disabili. Andiamo avanti perché la diversità è ricchezza e Firenze la deve proteggere". Come e se la situazione migliorerà, lo vedremo vivendo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passeggiata (a ostacoli) del sindaco Nardella con la consigliera della Lega Monaco / FOTO

FirenzeToday è in caricamento