rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Il corteo della Repubblica fiorentina cerca musici: si esibiranno per il Calcio storico

La scuola si presenta: tamburo, chiarina e piffero gli strumenti. Si parte con un corso per imparare e entrare in gruppo dalle prossime manifestazioni

Il corteo storico della Repubblica fiorentina cerca musici. Potranno esibirsi nel contesto delle partite del calcio storico, ma anche nelle manifestazioni sulle tradizioni fiorentine. Il gruppo dei musici fa parte del corteo che nacque per i festeggiamenti legati al quattrocentesimo anniversario della Partita dell'assedio, la storica partita giocatasi il 17 febbraio 1530 durante l'assedio militare di Firenze ad opera dell’imperatore Carlo V.

Composto da figure con abiti di tradizione cinquecentesca, il corteo sfila per le strade cittadine in occasione delle numerose manifestazioni legate alle tradizioni popolari fiorentine. Perché il corteo storico è autonomo dal calcio storico e si esibisce, ad esempio, anche durante lo scoppio del carro o la festa di Santa Reparata, celebrata pochi giorni fa.

Gli strumenti che suonano i musici del corteo sono le chiarine, i tamburi, i pifferi. Ed è proprio l'insegnamento di questi strumenti che viene proposto: "Non è necessario saper già suonare - spiega il capogruppo dei musici, l'avvocato Stefano Baldini - certo conoscere la musica, ma non è indispensabile".

La pandemia ha allontanato molte persone dal mondo del volontariato e dell'associazionismo. E così sabato 16 ottobre al Palagio di Parte Guelfa, a Firenze, ci sarà una presentazione della scuola. Per partecipare occorre il Green pass e la prenotazione obbligatoria da effettuare via email all'indirizzo gruppomusici@gmail.com.

I musici del Corteo storico della Repubblica fiorentina-2

Ci si potrà iscrivere ed iniziare i corsi per imparare. L'obiettivo è quello di portare in gruppo i nuovi musici già a partire dalle prossime manifestazioni e nella prossima edizione del Calcio storico. 

Una delle tradizioni più antiche della nostra città, insomma, ha bisogno di reclutare forze per garantire la continuità delle attività. Ma quale impegno serve per partecipare al gruppo dei musici? "Più ci si esercita prima si impara, - sottolinea il capogruppo Baldini - avere orecchio e dimestichezza con la musica certo aiuta ad accelerare i tempi". Insomma per vestire gli abiti e suonare gli strumenti della storia fiorentina basta un fischio.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corteo della Repubblica fiorentina cerca musici: si esibiranno per il Calcio storico

FirenzeToday è in caricamento