rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

4 musei di Firenze che forse non conoscete

Non solo Uffizi e Bargello. Accanto ai big dell'arte fiorentina si trovano anche luoghi insoliti che vale la pena visitare. Ecco 4 musei tra Firenze e dintorni che proprio non ti aspetti

Museo del calcio
In via Aldo Palazzeschi a Coverciano si trova un museo dedicato allo sport preferito dagli italiani. Accanto a cimeli calcistici di ogni tipo, dalle foto ai filmati d’epoca, passando per palloni e coppe, il museo offre diversi percorsi interattivi, pensati anche per i più piccoli. E’ aperto dal lunedì al sabato, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Chiuso il sabato pomeriggio, mentre la domenica apre solo su prenotazione. 

Museo della matematica
In via di San Bartolo a Cintoia (zona Isolotto) sorge il giardino di Archimede, un museo interamente dedicato alla matematica. Pensato soprattutto per i più piccini, è gestito dal matematico Enrico Giusti, all’interno di in un bizzarro edificio allestito nelle sale dell’ex scuola per il turismo Marco Polo. Per un viaggio a 360 gradi in quel magico mondo fatto di tabelline, equazioni e geometria. Aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 13. Tenete d’occhio il sito: appuntamenti, mostre e attività ludiche non mancano mai. Da non perdere assolutamente le domeniche matematiche (ore 15-19).

Museo della paglia e dell’intreccio
A Signa, precisamente in via degli Alberti, c’è poi il museo dedicato ad un’antica tradizione artigiana. Diviso in diverse sale espositive, il museo illustra le meraviglie che si nascondo dietro ad un cappello di paglia, passando in rassegna la lunga storia di questa straordinaria attività manuale. Lo trovate aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13. Esclusi i festivi, per tutti gli altri orari è possibile richiedere l’apertura straordinaria su prenotazione. 

Museo del figurino storico
In via del Castello a Calenzano si trova infine un museo dedicato all’universo del modellismo. Le sale ripercorrono la storia dei soldatini, illustrandone le differenti tipologie e particolarità. Le grandi vicende storiche, dalla popolazione etrusca fino al secondo conflitto mondiale, vengono illustrati attraverso la storia dei soldatini e della loro realizzazione. La vera peculiarità di questo museo sta proprio nella sua sede, collocata all’interno del suggestivo castello di Calenzano.

Gli orari cambiano a seconda del periodo dell’anno: dal 1 gennaio al 15 giugno l’apertura è da lunedì a venerdì 16- 19.30, mentre il sabato e la domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 fino alle 19.30. Dal 16 giugno al 5 settembre dal lunedì alla domenica 18- 20, e persino 21-23, mentre dal 6 settembre al 31 dicembre l’orario è limitata ai giorni di venerdì 15-19, sabato e domenica 9.30-12.30 e 15-19. Per evitare spiacevoli sorprese, dovute a variazioni improvvise sull’orario, si consiglia sempre di mettersi in contatto telefonicamente col museo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4 musei di Firenze che forse non conoscete

FirenzeToday è in caricamento