Musei gratis di domenica: il governo cambia idea

Il ministro Bonisoli fa un passo indietro e annuncia delle novità

Nel 2019 le giornate in cui si potranno visitare gratuitamente i musei statali diventeranno 20 e saranno distribuite in modo diverso rispetto al passato.

L'annuncio è del ministro dei Beni culturali Alberto Bonisoli, a margine dell'inaugurazione dell'anno accademico della Fondazione Milano. In una dichiarazione di alcune settimane fa, sembrava che il ministro volesse abbandonare l'iniziativa delle domeniche gratis ai musei. Invece Bonisoli aveva solo intenzione di migliorarla.

"Alcune giornate verranno decise a livello nazionale. Ad esempio - chiarisce Bonisoli - la settimana che si conclude con il 10 marzo in tutti i musei statali sarà gratuita, dal martedì alla domenica. Alcune domeniche del mese rimarranno gratuite da ottobre a marzo, le altre giornate saranno a disposizione dei singoli direttori".

Musei gratis, non solo domenica: le novità

Resteranno gratuite le prime domeniche del mese da ottobre a marzo quando è minore l'afflusso di turisti stranieri. A marzo prevista una intera settimana gratuita che servirà come lancio ideale della nuova stagione turistica.

I direttori dei musei avranno a disposizione poi altre otto giornate gratuite da utilizzare in base alle necessità e ai flussi turistici, anche suddividendo le giornate in fasce orarie.

L'obiettivo del ministro della cultura è quello di garantire una maggiore flessibilità ad un appuntamento - quello delle domeniche al museo - che causavano alcuni problemi:

"Se Brera vuole mantenere la prima domenica del mese gratuita d'estate io sono contento, e avrà due giornate in più da mettere dove vuole - argomenta Bonisoli - Se invece un museo ha troppi visitatori che arrivano durante la domenica gratuita, come il Colosseo, potrà mettere un'entrata gratuita magari in una fascia pomeridiana per gestire meglio i flussi"

Musei a due euro per gli under 25

Dal 2019 inoltre tutti i ragazzi dai 18 ai 25 anni potranno accedere ai musei al costo di 2 euro. "Vogliamo incentivare e creare l'abitudine di andare al museo nei ragazzi che non hanno grandi mezzi economici - spiega il Ministro - perché vedere una parte del nostro grande patrimonio culturale può aiutarli a crescere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani: "La Toscana torna arancione dal 4 dicembre"

  • Coronavirus: Giani preme per anticipare il ritorno in zona arancione (e gialla)

  • Coronavirus: nuova ordinanza in Toscana  

  • Natale: 6 libri ambientati a Firenze da mettere sotto l'albero

  • Ex Panificio Militare: i lavori per la nuova Esselunga slittano ancora

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 1 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

Torna su
FirenzeToday è in caricamento