rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Le Mulina: "Nessuna turbativa d'asta", prosciolti tre imprenditori

L'accusa metteva in discussione la regolarità sulla gara del Comune: per il gup di Firenze "il fatto non sussiste"

Sono state tutte prosciolte le persone accusate di turbativa d'asta nella gara bandita dal Comune di Firenze per la concessione dell'ex ippodromo Le Mulina. Per il giudice dell'udienza preliminare di Firenze Alessandro Moneti il fatto non sussiste nei confronti degli amministratori delle due società che avevano partecipato al bando: Oliviero Fani e Guo Sheng Zheng, titolari della Pegaso, vincitrice della gara, e Massimo Contini, 53 anni, fiorentino, alla guida del raggruppamento di imprese Rti Parc Lives.

I tre erano accusati dalla procura, che aveva chiesto il rinvio a giudizio, di aver turbato la gara bandita dal Comune, prima nel 2012 e poi nel 2014, per l'impianto dismesso nel parco delle Cascine. Secondo i pm Luca Turco e Christine Von Borries si sarebbero accordati tra loro per non farsi concorrenza nell'appalto ed ottenere comunque rispettivi vantaggi nella concessione dello spazio. Dopo la decisione del gup di prosciogliergli cade l'accusa di turbativa d'asta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Mulina: "Nessuna turbativa d'asta", prosciolti tre imprenditori

FirenzeToday è in caricamento