rotate-mobile
Cronaca Scarperia

Mugello: arriva la ministra Madia a inaugurare il laboratorio di ricerca / FOTO

Il rettore Dei: "Una realtà importante, resa possibile da diversi ricercatori precari"

Si chiama Re-Cord e di fatto ha già un record all'attivo visto che ha permesso di aprire un'area sperimentale e un laboratorio di ricerca sulle energie rinnovabili tra le colline del Mugello. Re-Cord è un consorzio di ricerca no-profit misto pubblico-privato fondato e partecipato dall'Università degli studi di Firenze.

Questa mattina è stata inaugurata l'area sperimentale di Re-Cord dedicata allo studio della trasformazione delle biomasse in prodotti combustibili. Presenti il rettore dell'Università di Firenze Luigi Dei, tutti gli amministratori mugellani, il deputato Davide Ermini, il presidente di Confindustria Firenze Luigi Salvadori e ovviamente i ricercatori del consorzio. E' passata anche la ministra dell'amministrazione pubblica Marianna Madia che ha visitato l'area e i laboratori di Re-Cord.

"Questa è una importante opportunità per i giovani - ha detto Madia -. Mi dispiace sapere che anche qui lavorano tanti ricercatori precari, ho cercato di risolvere questa situazione nella pubblica amministrazione emanando delle circolari attraverso le quali nei prossimi 3 anni non dovranno più esserci precari di Stato". Il rettore Dei nel suo intervento di presentazione ha voluto sottolineare che la realtà di Re-Cord è stata costruita grazie a ricercatori a tempo determinato. "E' un tema cruciale - ha detto Dei - che dovrà interessare i politici anche dopo il 4 marzo". Durante la visita di Madia nei laboratori è arrivato anche il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Il consorzio è guidato dal Dott. David Chiaramonti che ha fatto gli onori di casa. "Grazie a noi alcuni giovani hanno scelto di rimanere in Italia per fare ricerca", ha spiegato Chiaramonti. Sono una decina i ricercatori che seguono il progetto, prevalentemente ingegneri. Re-Cord costruisce anche macchinari di trasformazione dei materiali in energia. Il rigassificatore di Colle Val d'Elsa porta la sua firma. Il consorzio riesce a crescere anche grazie a partnership con soggetti imprenditoriali. Nei prossimi mesi Re-Cord dovrebbe iniziare a occuparsi di biojet, carburante per gli aerei, grazie a un accordo con il colosso Total (e anche altre imprese). 

Altro settore di ricerca del consorzio è quello dedicato al riutilizzo degli scarti agroindustriali per produrre biogas (come il siero del latte).

Madia inaugura laboratorio Re-Cord

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mugello: arriva la ministra Madia a inaugurare il laboratorio di ricerca / FOTO

FirenzeToday è in caricamento