menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mugello: avvelena decine di alberi per poterli tagliare e 'migliorare' la vista da casa

L'uomo, pensionato, è stato denunciato dai carabinieri forestali

E' accusato di aver avvelenato oltre venti alberi, per il momento 27 quelli accertati, così da farli seccare, in modo che poi fossero tagliati e si 'liberasse', questo il presunto scopo, la vista del panorama dalla propria abitazione.

E' successo nei pressi della strada provinciale 103 del Passo del Giogo, nel comune di Scarperia e San Piero.

I carabinieri forestali nei giorni scorsi si sono accorti dei fori, praticati con un trapano, praticati sui tronchi di numerosi alberi (per ora ventisette quelli scoperti appunto).

All'interno dei fori, posti ad altezze variabili, forse proprio per farli passare inosservati, erano presenti sostanze liquide maleodoranti, risultate poi estremamente velenose per le piante.

Sono stati colpiti tigli, olmi e robinie. Quattro tra i tigli più grandi, che presentavano fori meno recenti, avevano già iniziato a seccarsi, con ogni probabilità a causa del veleno.

Probabilmente anche le piante avvelenate più di recente (in alcuni casi è stata trovata la segatura fresca a terra dopo la trapanatura, i fori erano di circa un centimetro di diametro), come hanno spiegato i forestali, inizieranno in futuro a seccarsi. L'uomo, un pensionato della zona, è stato denunciato.

Sono in corso di valutazione ulteriori perizie per individuare le sostanze utilizzate per danneggiare le piante.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento