menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La movida in Santo Spirito ieri sera

La movida in Santo Spirito ieri sera

Movida: continua il caos in Santo Spirito, residenti furiosi 

Urina e feci dappertutto. Residenti: "Idranti a mezzanotte"

La questione mala movida continua a tenere banco nelle lista delle problematiche cittadine. Ieri notte il centro storico ha visto uno struscio considerevole e una miriade di giovani godere di piazze e strade grazie anche al piano tavolini. Affollati i punti più caldi della movida: Borgo la Croce e Santo Spirito. Entrambe le location controllate dalle forze dell'ordine. 

I problemi maggiori si sono riscontrati sul sagrato della basilica d'Oltrarno. Qui hanno trascorso la serata in centinaia. Problemi vengono riscontrati sul lato lungo della basilica dove i più giovani, alcuni dei quali con bottiglie di vetro al seguito, e gran parte dei quali senza indossare la mascherina, vivono l'angolo con poco riguardo dei residenti. 

L'amministrazione già negli ultimi giorni aveva adottato provvedimenti. Infatti, per dare un taglio alla movida molesta nel cuore della notte, aveva deciso di anticipare la pulizia dei sagrati alle tre del mattino. I residenti però spingono per avere più tutele "Gli idranti devono passare dopo la mezzanotte. Non si può avere il luna park aperto la notte. La gente vuole vivere in pace. Non può prendere sonno con migliaia di voci urlanti, tamburi e suoni ed essere svegliata da urla e cori nel bel mezzo della notte. Persone in preda alla follia che scaraventato tutto quello che incontrano sul loro cammino barcollante".

Sembra permanere la questione bagni, sebbene sia stato installato un bagno chimico, con urina e addirittura feci dappertutto. Va anche detto che i gestori si sono offerti di pagare di tasca propria i bagni pubblici proprio per ovviare a questo tipo di situazione. 

Non manca qualche picco in negativo, come quei vandali che se la sono presa con i cartelli stradali e le bici parcheggiate. Un ubriaco, raccontano i residenti, avrebbe persino danneggiato una colonna in pietra all'esterno di una dimora storica in Via del Presto di San Martino. L'estate è appena iniziata, si vedrà. 

Movida: chiuso il chiosco alle Cascine 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Aerei: caccia in volo sopra Firenze / VIDEO

  • Cronaca

    Gioberti: mega party, in 67 dentro casa

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento