Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Movida: stop feste all'aperto, verso una nuova stretta / VIDEO

Nardella: "Immagini scorso weekend inammissibili, bene multe"

 

Dopo le immagini dello scorso week-end, per frenare gli assembramenti della movida "questo fine settimana metteremo in campo qualche misura nuova per prevenire il più possibile il rischio di fenomeni come quelli visti tra Sant'Ambrogio, Ciompi e Borgo la Croce". Lo assicura il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che ieri a Palazzo Vecchio ha incontrato il prefetto Alessandra Guidi. "Ci siamo visti anche con il questore e stiamo valutando le misure da prendere", che "faremo sapere in tempi adeguati". Per il primo cittadino, infatti, "una cosa è divertirsi, passare del tempo, passeggiando e consumando qualcosa, altro è imbastire vere e proprie feste all'aperto, senza mascherine e nel disprezzo pieno di qualunque regola basilare che riguarda la salute di tutti noi. Questo non è ammissibile e bene hanno fatto gli agenti della municipale a fare sanzioni e multe, perché questa piccola minoranza rischia di buttare al vento il sacrificio della stragrande maggioranza di cittadini, lavoratori, imprenditori che stanno facendo di tutto per mantenere la nostra città e la Toscana in zona gialla". Per Nardella "gli appelli sono doverosi", ma "visto che Firenze, come tutte le grandi città, è più esposta al contagio e i dati sono più preoccupanti rispetto alle altre aree della regione, come mi ha ribadito ieri il direttore dell'Asl della Toscana centrale Morello", serviranno anche "i controlli e le misure che prenderemo nelle prossime ore". (Agenzia Dire)  

Potrebbe Interessarti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento