Santo Spirito, difende cameriera molestata da cliente ubriaco: barista preso a cazzotti

L'aggressore, statunitense, denunciato e multato dalla polizia

Il barista di un locale di piazza Santo Spirito è stato preso a pugni in faccia da un cliente ubriaco che stava importunando una cameriera dello stesso locale.

E' accaduto ieri sera, intorno alle 21:30. Il barista, secondo la ricostruzione della polizia, è stato aggredito per aver tentato di difendere la sua collega.

Soccorso dai sanitari del 118 l'uomo, 47 anni, è stato poi trasportato all'ospedale di Santa Maria Nuova e medicato per lesioni riportate.

L'aggressore, un 55enne originario degli Usa e residente a Parigi, è stato identificato dalla polizia, intervenuta su posto, e multato per ubriachezza manifesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se la vittima presenterà querela, sarà denunciato anche per lesioni personali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 14 settembre 2020: le previsioni segno per segno

  • Enoteca Pinchiorri: l'asta delle bottiglie ha fruttato più di 3 milioni di euro

  • Lavoro: posto fisso in Comune, concorso a Empoli

  • Crisi Coronavirus, la Cgil: "Hotel Villa La Vedetta chiude, 15 dipendenti a casa"

  • Sesto Fiorentino: scivola in bagno e batte la testa, muore 12enne

  • Caso positivo di Covid alla Dino Compagni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FirenzeToday è in caricamento