Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Mostro, il legale delle vittime francesi: "No all'archiviazione dell'inchiesta"

La "mossa" dell'avvocato di parte civile: opposizione alla richiesta della procura

Foto di repertorio

L'avvocato Vieri Adriani, legale rappresentante delle famiglie delle vittime francesi del cosiddetto “Mostro di Firenze”, ha presentato opposizione all'archiviazione recentemente chiesta dalla procura nei confronti degli ultimi due indagati nell'indagine infinita sui delitti delle coppiette: l'ex legionario pratese Giampiero Vigilanti, 89 anni e il medico in pensione Francesco Caccamo, 88 anni.

Toccherà dunque al gip Angela Fantechi, nelle prossime settimane, dirimere lo “scontro” tra accusa e parte civile: il giudice potrà accogliere la richiesta del pm Luca Turco e archiviare l'indagine su Vigilanti e Caccamo, nei cui confronti gli inquirenti non sarebbero andati oltre “un quadro indiziario fragile e incerto, non certo suscettibile ad assurgere a dignità di prova, né tale da essere in alcun modo ulteriormente corroborato con ulteriore attività investigativa, tenuto anche conto del lungo tempo trascorso dai fatti”.

Oppure accogliere la richiesta del legale dei familiari di Nadine Mauriot e Jean Michel Kraveichvili, massacrati agli Scopeti, nel Comune di San Casciano, nel settembre 1985. In quest'ultimo caso, il gip potrebbe ordinare nuove indagini o addirittura disporre l'imputazione coatta per gli indagati. Nel frattempo è già in corso una nuova indagine su presunti depistaggi nel corso della “vecchia” inchiesta su Pietro Pacciani: la “prova regina” del proiettile scovato nel suo orto nel corso della maxi perquisizione dell'aprile 1992, ha stabilito una recente perizia balistica, sarebbe infatti risultata artefatta, costruita ad hoc.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostro, il legale delle vittime francesi: "No all'archiviazione dell'inchiesta"

FirenzeToday è in caricamento