rotate-mobile
Cronaca

Mostro di Firenze: spuntano altre due Beretta calibro 22, accertamenti in corso

Due pistole potenzialmente compatibili con quelle che firmarono i delitti delle coppiette rinvenute fortuitamente tra Firenze e la Maremma

Accertamenti sono stati disposti dalla procura di Firenze su una Beretta calibro 22, il modello dell'arma, finora mai trovata, che ha firmato i duplici omicidi attribuiti al cosiddetto mostro di Firenze avvenuti tra il 1968 e il 1985.

La canna della Beretta, modello 48, è stata rinvenuta in un'abitazione a Firenze, non lontano dalla questura di via Zara, mentre la pistola è stata trovata in un casolare in Maremma, a Manciano (Grosseto). A disporre i controlli il procuratore aggiunto di Firenze Luca Turco che ha portato avanti le ultime indagini in ordine di tempo sul maniaco. Non è la prima Beretta calibro 22 sulla quale vengono disposte analisi balistiche: controlli analoghi dagli anni '80 sono sempre stati effettuati nel caso di rinvenimenti di armi del modello di quella del mostro.

Mostro di Firenze, i parenti delle vittime mandano gli avvocati in procura: "Riaprite le indagini" / FOTO

La Beretta per la quale sono stati disposti gli ultimi accertamenti, è stata prodotta negli anni '50 e viene indicata nell'ultima perizia del consulente Paride Minervini come uno dei modelli che, per i segni impressi sui bossoli repertati dopo gli omicidi, potrebbe essere quello del o dei killer. Le verifiche sono scattate dopo che la canna è stata portata al commissariato San Giovanni dal figlio della proprietaria della casa fiorentina - una nobildonna toscana, deceduta - dove è stata trovata dallo stesso, in un cassetto. Si è poi risaliti alla Beretta a cui apparteneva, di proprietà del padre, un capitano medico dell'esercito, perugino, anch'egli deceduto, militare, e custodita in Maremma.

L'arma, di cui non era mai stato denunciato il trasferimento di residenza, sarà fatta ora sparare, così come pure un'altra calibro 22 - modello '102' (cioè l'ex 76) destinata da Beretta al mercato Usa, anch'essa arma denunciata con detenzione però in un domicilio nel Senese -, spuntata sempre dalla casa fiorentina assieme a munizioni Fiocchi. Anche questa seconda Beretta sarà fatta sparare. I risultati degli accertamenti della scientifica sono attesi tra un mese.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostro di Firenze: spuntano altre due Beretta calibro 22, accertamenti in corso

FirenzeToday è in caricamento