menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clamoroso, ex militare Usa confessa: "Sono il mostro di Firenze"

Inedita testimonianza al vaglio della Procura di Firenze. E' un killer che non aveva mai destato sospetti

Un cittadino americano ex militare Usa avrebbe confessato di essere il "mostro di Firenze". E' quanto scritto dal quotidiano Il Giornale, che riferisce  di "un'inedita testimonianza al vaglio in queste settimane dalla Procura di Firenze", secondo la quale l'uomo avrebbe ammesso in una telefonata di alcuni mesi fa di essere il serial killer già noto negli Stati Uniti con il nome di "Zodiac".

Nella testimonianza ci sarebbero compatibilità biografiche: sempre secondo quanto scrive Il Giornale si tratterebbe inoltre della stessa persona che il postino di San Casciano, Mario Vanni, aveva chiamato "Ulisse" in una conversazione intercettata nel 2003. Il documento di cui è venuto in possesso il quotidiano "descrive una ammissione di responsabilità inequivocabile" da parte del presunto serial killer che fra il 1974 e il 1985 uccise almeno sette coppie di ragazzi nelle campagne attorno a Firenze.

L'autore delle confessioni sarebbe un ex funzionario americano in pensione, con conoscenze radicate sul territorio fiorentino. Un uomo sul quale nessuno aveva mai nutrito sospetti fino a pochi mesi fa. 

Si condisce così di un ulteriore giallo il caso irrisolto che per decenni ha sconvolto la società fiorentina. L'articolo pubblicato da Il Giornale riferisce di una serie di dettagli scaturiti dall'incontro fra il testimone (un giornalista) e lo stesso reo confesso, che gli avrebbe fatto la clamorosa rivelazione, citando diffusamente luoghi e date dei sette duplici omicidi. Qui l'articolo del Giornale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento