rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Cronaca Scandicci

Mostro di Firenze, i parenti delle vittime mandano gli avvocati in procura: "Riaprite le indagini" / FOTO

Ci sono tre delitti senza colpevoli e, secondo i legali, "un soggetto, prima attenzionato e poi ignorato". Chiesto anche l'accesso agli atti del procedimento a carico di Pacciani

La storia infinita del mostro di Firenze non dorme mai. E sebbene gli accertamenti su questo enigma racchiuso in un mistero non si siano mai interrotti, ora alcuni parenti delle vittime chiedono una vera e propria 'riapertura' delle indagini.

Mostro di Firenze: addio all'avvocato di Pietro Pacciani

Lo fanno tramite un collegio di tre avvocati, rappresentanti le famiglie delle vittime francesi del 1985 e la sorella della vittima femminile del delitto di Scandicci del giugno 1981, i quali hanno depositato ieri in procura sia, appunto, una richiesta di riapertura delle indagini, sia la richiesta di accesso agli atti. "Cerchiamo la verità, quella vera, con una nuova indagine e negli atti ci sono  tracce finora trascurate per individuare il killer" dichiara uno dei tre, l'avvocato Valter Biscotti.

I legali

Biscotti rappresenta legalmente Estelle Lanciotti, figlia maggiore della defunta Nadine Mauriot, uccisa nell'85 agli Scopeti, San Casciano in Val di Pesa, mentre il collega Vieri Adriani rappresenta Anne Lanciotti, altra figlia della stessa Mauriot. I legali sono coadiuvati dal consulente Paolo Cochi, documentarista romano da anni interessato alla vicenda.

IMG-20220323-WA0023-2

Il terzo avvocato è Antonio Mazzeo, in rappresentanza sia di Daniele Kraveichvili, sorella di Jean Michel Kraveichvili, anch'essa vittima nel duplice omicidio commesso agli Scopeti, sia di Rosanna De Nuccio, la sorella di Carmela, vittima nel duplice omicidio commesso a Scandicci nel giugno 1981.

Mostro di Firenze, la genetista: "Nuove tecnologie per tracciare profilo del killer"

Va ricordato che per l'ultimo delitto ci sono già sentenze passate in giudicato con dei colpevoli (Giancarlo Lotti e Mario Vanni, in correità col Pacciani, deceduto però prima dell'appello bis), mentre per Scandicci '81 non ci sono colpevoli. “Forse stavolta, vista la numerosa partecipazione dei familiari delle vittime, la procura di Firenze si deciderà ad aprirci la porta dell’archivio del Mostro" dichiara l'avvocato Mazzeo.

Le istanze

La prima istanza riguarda la richiesta di accesso agli atti del procedimento a carico di Pietro Pacciani, già presentata lo scorso anno, inizialmente concessa e poi negata.

IMG-20220323-WA0024-2

La seconda è una richiesta di riapertura delle indagini del procedimento già archiviato nei confronti di Giampiero Vigilanti, basata, sostengono i legali, "su svariati elementi di interesse investigativo riguardanti questioni in materia balistica, genetica e testimoniale". In sintesi, "sarebbe emersa una nuova pista riguardante un soggetto, prima attenzionato e poi ignorato".

Vi sono poi altri elementi, ritenuti dai tre avvocati "degni di rilevanza investigativa, sinora non considerati e inerenti il procedimento archiviato dal gip nel novembre 2020".

Gli avvocati ricordano anche come "le stesse sentenze di condanna rese nei confronti dei presunti complici di Pacciani (Vanni e Lotti, ndr) hanno sinora sempre suscitato molte perplessità riguardo le incongruenze che affliggono le dichiarazioni di Giancarlo Lotti che accusò se stesso, Mario Vanni e Pietro Pacciani di avere consumato alcuni degli efferati duplici omicidi. Perplessità condivise anche dal gip Angela Fantechi, nell’ordinanza di archiviazione del novembre 2020".
 

IMG-20220323-WA0022-2

I delitti irrisolti

Sono inoltre rimasti irrisolti i tre duplici omicidi dal 1974 al 1981. Nelle istanze si richiama espressamente l’attenzione "su una pista riguardante un sospettato presente in un vecchio dossier dei Carabinieri, mai approfondita e mai entrato nella famosa lista dei sospettati, un dna presente sulle buste anonime e sulla scena del crimine, una pistola Beretta calibro 22 sparita nel nulla e potenziali testimoni da sentire".

Mostro di Firenze: morto Ruggero Perugini, ex capo della Sam

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostro di Firenze, i parenti delle vittime mandano gli avvocati in procura: "Riaprite le indagini" / FOTO

FirenzeToday è in caricamento