rotate-mobile
Cronaca

Moschea e elezioni: il mistero del sondaggio telefonico

Telefonate a nome del Comune a casa dei fiorentini, ma a Palazzo Vecchio non ne sanno nulla

Aleggia in questi giorni un sondaggio misterioso nei telefoni di casa dei fiorentini. “In questi giorni una società sta effettuando sondaggi telefonici, chiamando i residenti fiorentini e spacciandosi per incaricata dal Comune di Firenze. Le domande – spiega il consigliere comunale Giacomo Trombi, di Firenze Riparte a Sinistra –, vertono sulla moschea di Sesto Fiorentino, sullo Ius Soli (ormai naufragato) e sulle intenzioni di voto alle elezioni politiche nazionali”.

Tutte domande che esulano dalle competenze dell’Amministrazione Comunale. Trombi ha quindi chiesto lumi in consiglio comunale, nella seduta ieri: “E' stato commissariato dal Comune di Firenze?”. Dalla giunta sono però caduti dalle nuvole. “Non abbiamo commissionato alcun sondaggio di questo tipo”, ha infatti replicato l'assessore Federico Gianassi.

“Siamo di fronte ad un atto grave, specialmente trattandosi di temi delicati. Chiediamo quindi a chiunque riceva tali chiamate - l'appello di Trombi ai cittadini -, di farsi indicare la società che effettua tale sondaggio, il committente e di contattare poi il Comune di Firenze o la Polizia Municipale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moschea e elezioni: il mistero del sondaggio telefonico

FirenzeToday è in caricamento