menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vincenzo Simoni

Vincenzo Simoni

Morto Vincenzo Simoni, storico fondatore dell'Unione Inquilini

Ha lottato l'intera vita per il diritto alla casa, fu consigliere comunale con Democrazia Proletaria

Domenica è morto nella sua casa di Firenze Vincenzo Simoni, presidente nazionale dell'Unione Inquilini, che lui stesso fondò nella nostra città negli anni Settanta. Avrebbe compiuto tra poche settimane 83 anni. Simoni è stato protagonista di tantissime battaglie per il diritto alla casa e non solo, al fianco degli ultimi e di chi aveva più bisogno. Tra le altre cose, era stato consigliere comunale in Palazzo Vecchio per Democrazia Proletaria.

"Se ne va per sempre una figura importante, un testimone di grande valore umano e sociale. Le sue battaglie per una società migliore che negli anni non hanno mai conosciuto cedimenti, sono state improntate a dare dignità alle famiglie più fragili. Le lotte per il diritto alla Casa condivise fin dai tempi degli studi universitari con la sua compagna di vita Stefania Ferretti, sono state il fulcro del suo quotidiano impegno, insieme al riconoscimento del ruolo fondamentale dell’edilizia pubblica quale strumento di emancipazione sociale di famiglie in stato di difficoltà socio-economica. Ci lascia un amico, un compagno che vedeva nell’azione sindacale e nei movimenti gli strumenti più efficaci per la difesa dei diritti dei più deboli. Lascia un grande vuoto in tutti noi, ma il suo esempio animerà le nostre battaglie presenti e future per il diritto alla casa. A Stefania e a Unione Inquilini le nostre condoglianze", scrivono in una nota congiunta Maurizio Brotini e Simone Porzio di Cgil Toscana e Laura Grandi, segretaria provinciale del Sunia, Sindacato unitario nazionale inquilini e assegnatari.

"Nato da una famiglia di profughi Istriani ha conosciuto da vicino tutti i dolorosi risvolti del problema della casa. Un impegno politico, anche nei banchi di questo consiglio comunale, che è durato moltissimi anni per la giustizia sociale in difesa dei poveri e degli emarginati, nato nel fervore degli anni ‘60 e ‘70 dove il problema abitativo era molto forte anche a Firenze”, lo ha ricordato ieri durante il consiglio comunale il presidente dell'assise Luca Milani, che ha ricordato anche la prematura scomparsa del fotografo Alessio Quadri, avvenuta sabato pomeriggio.

"Ho sempre apprezzato la competenza e la passione che Vincenso Simoni sapeva mettere nel suo quotidiano impegno nella difesa del diritto alla casa e in favore dei ceti più deboli della popolazione. Il suo impegno non è mai venuto meno. Mi preme far giungere le mie più sentite condoglianze ai suoi familiari e all'Unione Inquilini", le parole dell'assessora regionale alla casa Serena Spinelli.

"La nostra città perde una voce conosciuta e riconosciuta. Viene meno un importante riferimento per la difesa dei bisogni delle persone", dichiarano i consiglieri comunali di Sinistra progetto comune Dmitrij Palagi e Antonella Bundu. Sui social tanti i ricordi anche di amici e compagni di lotta politica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Oroscopo Paolo Fox oggi 18 gennaio 2021: le previsioni segno per segno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Arte: i tesori di Firenze

    Museo della Misericordia: custode di storia e arte

  • social

    Volterra sarà la Città toscana della cultura 2022

  • Psicologia: nel cuore della mente

    Pandemia e personalità dei giovani

Torna su

Canali

FirenzeToday è in caricamento