rotate-mobile
Cronaca

Tragedia in mare, ufficiale della Guardia di Finanza muore durate il kite surf: aveva prestato servizio a Firenze

Il tenente colonnello Roberto Russo trovato riverso in acqua da un altro surfista, trasportato in ospedale in condizioni disperate il suo cuore ha smesso di battere nella serata di sabato

Tragedia nel mare di Rimini dove, nella tarda mattinata di sabato, ha perso la vira il tenente colonnello della Guardia di Finanza Roberto Russo mentre stava facendo kite surf. L'alto ufficiale, intorno alle 13, è stato notato da un altro surfista riverso in acqua all'altezza del Bagno 60. Il soccorritore, un bagnino di salvataggio che stava praticando kite surf nella stessa zona, lo ha portato a riva e iniziato le manovre di rianimazione, come riporta RiminiToday.

E' stato dato l'allarme e, sul posto, si è precipitato il 118 coi sanitari che si sono resi immediatamente conto della gravità della situazione. Dopo le prime manovre di rianimazione, Russo è stato trasportato d'urgenza all'Infermi di Rimini ma nonostante tutti gli sforzi dei medici il suo cuore ha cessato di battere intorno alle 21.

Di origini siciliane, nato ad Acireale, aveva 40 anni ed era arrivato in forza al Comando Provinciale di Rimini nel 2020 dove comandava il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria. Nella sua carriera aveva prestato servizio al Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata (GICO) del Nucleo P.E.F. di Firenze, dove aveva comandato le Sezioni GOA e Misure di Prevenzione.

Laureato in Accademia in Scienze della Sicurezza Economico Finanziaria, ha successivamente conseguito la Laurea in Scienze delle Pubbliche Amministrazioni presso l’Università Statale di Catania e in Economia e Management presso l’Università Statale di L’Aquila. prima del capoluogo toscano, Russo aveva comandato la Compagnia di Enna, dopo l’esperienza da Comandante Compagnia Allievi presso la Scuola Ispettori di L’Aquila e di Comandante di una Tenenza in Campania. A Rimini, tra le operazioni di maggior successo di cui il tenente colonnello Russo era stato autore con il coordinamento della Procura della Repubblica, spicca su tutte l’inchiesta sulla maxi frode dei bonus edilizi rinominata “Free Credit”.

"Roberto Russo - ha dichiarato il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad - è stato oltre che un validissimo uomo delle Istituzioni, una persona garbata, disponibile e amica della nostra Città. Se n'è andato maledettamente troppo presto. A tutta la sua Famiglia e a tutta la Guardia di Finanza vanno le mie più sentite e sincere condoglianze".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in mare, ufficiale della Guardia di Finanza muore durate il kite surf: aveva prestato servizio a Firenze

FirenzeToday è in caricamento