rotate-mobile
Cronaca Scandicci

Lutto: è morto Rogers, l'archistar fiorentina che ha progettato il centro civico di Scandicci

Nato nel '33 in riva d'Arno, si è spento a New York all'età di 88 anni

E' morto a New York all'età di 88 anni l'archistar Richard Rogers, nato  Firenze nel 1933 da una famiglia britannica che poi fuggì per via del fascismo. Il figlio di Rogers ha riferito che il decesso è avvenuto ieri.

La Toscana ricorda Richard Rogers soprattutto per il centro civico di Scandicci che porta il suo nome, inaugurato nel 2014, e che si trova all'altezza di una delle fermate della tramvia.  

"Si è spenta una luce nell’architettura internazionale. Richard Rogers è stato uno dei maggiori ‘archistar’ mondiali e ha ‘ridisegnato’ molti skyline delle principali capitali" ricorda il sindaco Nardella.

"A Scandicci - prosegue il primo cittadino - Rogers ha progettato il nuovo centro urbano. Il suo nome è legato ad avveniristici progetti architettonici come il Centre Pompidou a Parigi, le Torri dei Lloyd’s e il Millennium Dome a Londra, l’edificio della Corte europea dei diritti dell’uomo a Strasburgo, gli uffici a Berlino in Potsdamer Platz, un terminal all’aeroporto Barajas di Madrid e il Three World Trade Center a New York. Firenze sua terra natale - conclude Nardella - troverà un modo per ricordare il suo genio”.

Sorani (Confartigianato): ha contribuito al rilancio del nostro territorio

"Richard Rogers era un fiorentino, un illustre fiorentino. Malgrado avesse lasciato la città negli anni della guerra, per tutta la vita è rimasto estremamente legato a questo nostro territorio. La sua opera ha dato un contributo fondamentale al rilancio dell'hinterland fiorentino, in special modo a quello di Scandicci. Il Centro Rogers è un volano di sviluppo non solo architettonico, ma anche sociale, dell'intera area". Lo dichiara Alessandro Sorani, presidente di Confartigianato Firenze.

"Scandicci è un esempio della capacità del nostro territorio di rilanciarsi e di guardare avanti: il centro Rogers e la tramvia testimoniano lo spirito lungimirante di una comunità. Scandicci ha saputo e sa raccontarsi, anche grazie al coinvolgimento di archistar come Rogers".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto: è morto Rogers, l'archistar fiorentina che ha progettato il centro civico di Scandicci

FirenzeToday è in caricamento